Una storia vera di Andrea Cherchi. Semplicemente una storia che fa bene al cuore

Milano

Una storia che parla d’amore e di semplicità. E l’anima della gente autenticamente vera, ripete la spontaneità dell’affetto, del calore umano. Una storia raccontata da Andrea Cherchi nel suo blog Semplicemente Milano. Semplicemente per proporre sensibilità e verità

UNA DELLE FOTOGRAFIE PIU’ IMPORTANTI DELLA MIA CARRIERA

Milano, sabato scorso.
Sono le 16 circa e sono al parco del Portello. Cerco di raccogliere immagini belle di Milano da proporre a chi si aspetta un po’ di normalità, in questi giorni così confusi.
Inizia a piovere. Decido di tornare alla macchina. Ad un certo punto, vedo una donna sopra una panchina che muove le braccia. Affretto il passo. Lei mi vede e mi dice: “Tu sei Andrea, vero? Quello delle foto”. Annuisco e chiedo: “Cosa ci fai sulla panchina?” E lei, con una finezza e una gentilezza di altri tempi, mi dice: “Sto salutando la mia mamma. La vedi? E’ là. Si chiama Marisa e oggi la struttura è chiusa ai parenti e ai visitatori per via dell’emergenza. Io però ho telefonato e l’ho fatta affacciare. Non volevo si preoccupasse nel non vedermi”. Ho scattato la foto e sono venuto via subito. Quel momento era così prezioso e così unico. Non volevo interrompere ulteriormente il loro saluto. Ho assistito a uno dei gesti d’amore più belli che abbia mai visto in vita mia. Ancora adesso provo commozione. La sera, con Emanuela, ci siamo sentiti su Facebook. La foto è stata pubblicata ieri da Corriere della Sera, pagine nazionali e oggi da Corriere pagine di Milano. Emanuela è stata contattata anche da altre testate che ne racconteranno la storia. E’ una storia semplice. Una storia senza clamori. Una storia che fa bene al cuore, di questi tempi che tutto corre veloce. Questa foto è una delle più importanti della mia carriera e rappresenta la mia missione di portare affetto, aiuto e gentilezza con le mie foto. Grazie Marisa, grazie Emanuela. Grazie. Il cuore batte sempre più forte.

Andrea Cherchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.