Assurdo a Milano: 29enne minacciato sul bus da due donne con una pistola: “Negro di m…”

Cronaca

Venerdì  scorso, intorno alle 12.50, due donne a bordo di un bus della linea 95 hanno dato vita ad una situazione tra il folle e il surreale che ha creato momenti di vera tensione tra i passeggeri del mezzo.

Tutto è iniziato quando le due, descritte come italiane intorno ai 30 anni,  sono salite sul mezzo con una bottiglia di amaro Montenegro tra le mani, sedendosi entrambe in uno dei posti destinati ai disabili. Difronte a loro c’è un 29enne di origine eritree, ma nato a Milano, che ascolta la musica con le cuffie e pare non curarsi delle ragazze.

A quel punto però una delle due, come ha raccontato un testimone, ha cominciato ad inveire contro il giovane : “Negro, lascia il posto alla mia amica e togliti dal c…”. E, quando l’eritreo si è tolto le cuffie per capire cosa stava dicendo la donna, lei aveva rincarato la dose: “Alzati e lascia il posto alla mia amica, altrimenti ti sbianco brutto fro…”, arrivando persino a sputargli contro. Il 29enne allora ha reagito cercando di allontanare da sé le donne ma una delle due ha estratto una pistola e gliel’ha puntata al viso. Il ragazzo però è riuscito a farle cadere l’arma di mano e l’autista del bus, accorgendosi di quanto stava succedendo, ha immediatamente fermato il mezzo  in viale Giovanni da Cermenate, aprendo le porte e permettendo ai passeggeri di scendere e allontanarsi rapidamente.

Anche le due donne hanno approfittato a quel punto per  fuggire verso il parco, mentre i carabinieri sopraggiunti sul posto hanno sequestrato l’arma, che si è poi rivelata una scacciacani modificata e senza tappo rosso.

Il 29enne, ascoltato dagli investigatori, ha messo a verbale il suo racconto e lo stesso ha fatto l’addetto alla sicurezza. I militari dell’arma, dopo aver ascoltato il racconto del 29enne e di altri testimoni della bravata sono alla ricerca delle due donne con l’ipotesi di reato di minaccia aggravata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.