Anziani truffati dei risparmi di una vita: spariti 65mila euro nascosti nelle tapparelle

Cronaca

Avevano lavorato una vita intera per mettere da parte quei soldi, per sperare in una vecchiaia serena e per aiutare, se ne avesse avuto bisogno, il loro unico figlio, ma dei truffatori non hanno esitato ad infrangere senza pietà tutte le loro certezze. Di quei soldi adesso non c’è più traccia.

Due anziani coniugi, entrambi di settanta anni, sono stati truffati e derubati di ben 65mila euro, tutti i loro risparmi, da dei malviventi che li hanno contattati nella loro casa del quartiere Calvairate Molise.

Lo schema del raggiro è purtroppo sempre lo stesso: i truffatori hanno telefonato a casa degli anziani, raccontando che il figlio era stato arrestato a causa di un incidente e che servivano dei soldi. I coniugi quel denaro lo avevano da poco ritirato dalla banca perché, si sa, con questi chiar di luna… non si fidavano più.  Ma per amore del figlio non avevano esitato a tirarlo fuori dal nascondiglio e a pagare.

I soldi erano nascosti nel cassonetto della tapparella, all’interno di un sacchetto di cellophane ma, per l’agitazione e l’apprensione per il loro ragazzo, avevano rivelato il segreto ai delinquenti che prontamente avevano sottolineato che sì, era una sorprendente coincidenza, ma i 65mila euro erano proprio la somma esatta per evitare al figlio di finire in galera per anni.

E soldi erano impietosamente spariti nel nulla.

Questa brutta storia risale alla scorsa primavera, ma è stata resa nota solo adesso. Gli stessi anziani hanno denunciato il raggiro ai carabinieri del nucleo investigativo a cui, provati e umiliati, hanno confessato la loro grande paura: “Quanto abbiamo subito ci porterà sicuro ad ammalarci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.