90enne sequestrato e picchiato dalla vicina cui prestava la cucina: arrestata

Cronaca

Milano 20 agosto – L’anziano vicino, 90 anni, le lasciava usare la cucina, e anche oggi l’ha accolta in casa. Ma la donna prima lo ha chiuso dentro impedendogli di uscire, poi lo ha brutalmente aggredito provocandogli diverse ferite e contusioni. Con le accuse di sequestro di persona e tentato omicidio una 39enne con problemi di alcolismo e disturbi mentali è stata arrestata dalla polizia. Gli agenti l’hanno bloccata sulle scale del palazzo dove lei e la vittima abitano, ha precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e violenze.

Erano passate le 5 del mattino, quando alcuni condomini di un palazzo di via Neera, a Milano, hanno sentito forti rumori provenire dall’appartamento dell’anziano e si sono allarmati. Poco dopo sono arrivati gli agenti che hanno trovato  l’uomo sulle scale fuori dall’abitazione con ferite e lividi e la donna in stato di alterazione alcolica. Il 90enne è stato portato in codice giallo al Policlinico e ha una prognosi superiore ai 20 giorni.

L’anziano ha spiegato ai poliziotti di aver fatto entrare la donna in casa come faceva spesso, ma poi lei lo ha prima tenuto chiuso nell’appartamento e poi lo ha aggredito. Sul posto è intervenuta anche la polizia scientifica per alcuni rilievi. (Repubblica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.