LOMBARDIA: a Milano la Rete terapie del dolore

Lombardia

Milano 27 Marzo – “Attraverso la costituzione della Rete della terapia del dolore della città di Milano, la Lombardia si conferma ancora una volta all’avanguardia rispetto al resto del Paese e dimostra di rivolgere la massima attenzione per migliorare la qualità della vita ai pazienti cronici e più fragili. Questo dimostra che il sistema delle Reti su cui Regione punta e’ uno strumento vincente e soprattutto che a Milano si sta concretizzando l’attuazione della nostra riforma sanitaria”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera intervenendo al congresso sulle terapie del dolore, questa mattina, all’ospedale Niguarda di Milano.

TAVOLO – “Offrire alla malattia del dolore un modello che impedisce la frammentazione fornendo un unico sistema di cura al paziente – ha sottolineato l’assessore-  e che mette insieme la professionalità di 1100 medici al servizio del paziente è, infatti, coerente la nostra riforma. Per questo motivo entro il mese di maggio attiveremo il tavolo di coordinamento regionale per replicare questo straordinario modello in tutta la Lombardia”.

RETE – Oltre al Niguarda che svolge il ruolo di hub, fanno parte del network altre 9 nove strutture ospedaliere: Fatebenefratelli-Sacco, Gaetano Pini, Asst Nord Milano, Santi Paolo e Carlo, Fondazione Ca’ Granda-ospedale Maggiore Policlinico, Istituto nazionale tumori, Istituto clinico Città studi, Ieo, Asst Rhodense.

SFIDA IMPEGNATIVA – “Siamo consapevoli- ha aggiunto- che mettere insieme diversi professionisti per la costruzione di un percorso comune e complesso, da applicare in modo uniforme sul territorio, costituisca sicuramente una sfida impegnativa.
Regione Lombardia ama le sfide ambiziose e i risultati già raggiunti in altri campi, come per esempio in campo audiologico, dove il sistema di rete ha consentito di sconfiggere la sordità, ci spingono a proseguire su questa strada”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.