Per fabbricare petardi in casa, 22enne perde le mani e lotta tra la vita e la morte

Cronaca

Milano 31 Dicembre – Per un petardo artigianale che gli è esploso tra le mani un ragazzo di 22 anni perde entrambe le mani e lotta tra la vita e la morte. Il giovane stato trasportato d’urgenza in elisoccorso all’ospedale Niguarda di Milano, dove le sue condizioni restano critiche con ustioni gravi al volto e nel resto del corpo.

E’ successo ieri  mattina a Leggiuno in provincia di Varese. Il giovane stava confezionando un fuoco artificiale quando la polvere da sparo  che stava manovrando insieme ad altre sostanze chimiche è esplosa.

I carabinieri di Luino, insieme ai vigili del fuoco,  stanno indagando per comprendere le miscele ritrovate sul posto di cui si ignora la provenienzam mentre la polvere da sparo era stata legalmente acquistata in quanto derivante dalle munizioni di due pistole regolarmente detenute per uso sportivo.

L’esplosione ha completamente divelto la porta della stanza ed ha scaraventato in aria il corpo del 22enne. Purtroppo oltre agli arti, sembra che sia gravemente compromesso anche un occhio. Le sue condizioni sono comunque critiche ed è stato portato all’ospedale di Niguarda senza che avesse ripreso i sensi. In casa, al momento della deflagrazione,  c’era anche il fratello minore del ferito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.