“Occupiamoci!” Bando per chi fa impresa sociale a favore dell’occupazione giovanile

Approfondimenti Economia e Politica

Il bando per dare un’opportunità d’impiego a tanti giovani senza lavoro è aperto dal 28 settembre al 6 novembre

Milano 29 Settembre – Come favorire l’occupazione giovanile nel nostro Paese? Sostenendo chi fa impresa, ma lo fa senza scopo di lucro e puntando – naturalmente – sui giovani. La risposta arriva dalle quattro Fondazioni private promotrici del Bando Nazionale “Occupiamoci!” edizione 2015: Fondazione Mission Bambini, Fondazione Canali Onlus, Fondazione San Zeno e UniCredit Foundation.Presentazione Bando Occupiamoci 2015 - 28 Settembre 2015

I fondi messi a disposizione attraverso il Bando – pari a 600.000 euro – serviranno a favorire l’inserimento lavorativo di giovani disoccupati tra i 16 e i 29 anni d’età, attraverso il sostegno ad attività imprenditoriali gestite da organizzazioni del privato sociale. I progetti d’impresa dovranno essere finalizzati all’avvio di nuove attività o allo sviluppo di attività esistenti e dovranno avere tutte le carte in regola per stare sul mercato con successo. Potranno interessare qualsiasi settore, a titolo d’esempio: ristorazione, cultura, arte, turismo, e-commerce, agricoltura, produzione di beni e servizi in genere.

Le organizzazioni proponenti, caratterizzate per l’assenza di scopo di lucro, dovranno essere costituite da almeno due anni e i progetti d’impresa proposti dovranno avere una durata minima di 18 e massima di 24 mesi. Le richieste che rispetteranno i requisiti formali, verranno classificate in tre graduatorie separate, sulla base dell’area geografica di realizzazione del progetto (Nord, Centro, Sud Italia). Questo per garantire una distribuzione omogenea su tutto il territorio nazionale delle risorse disponibili.

I vincitori beneficeranno di un contributo massimo di 70.000 euro e comunque non superiore all’80% del costo complessivo del progetto. Manageritalia Milano – Gruppo Volontariato Professionale, partner tecnico dell’iniziativa, a titolo gratuito accompagnerà le organizzazioni selezionate nella fase realizzativa dei progetti, con particolare cura agli aspetti di gestione economica ed organizzativi.

I promotori – che nel Bando hanno trovato lo strumento ideale per unire risorse e competenze maturate singolarmente nel contrasto alla disoccupazione giovanile – vogliono scommettere su attività d’impresa che, oltre a dare lavoro ai giovani, siano solide dal punto di vista economico e offrano buone prospettive future di impiego stabile. Una scommessa importante per il nostro Paese, considerato che in Italia la disoccupazione giovanile rimane ancora sopra la soglia del 40% (dato Istat). E, soprattutto, una scommessa che si può vincere, come dimostrano i risultati dell’edizione 2013 del Bando “Occupiamoci!” che ha finanziato 14 progetti (selezionati tra 270 richieste pervenute) dando un’opportunità di lavoro a più di 100 giovani in condizione di svantaggio sociale (che hanno abbandonato gli studi, in carico ai servizi sociali, affetti da disabilità fisiche o psichiche, minori immigrati non accompagnati).

Per partecipare al Bando Nazionale “Occupiamoci!” edizione 2015 presentando un progetto di impresa sociale c’è tempo fino  a venerdì 6 novembre (ore 12.00). Il Bando integrale e la modulistica sono consultabili online a partire da ieri, lunedì 28 settembre, sui siti internet: www.missionbambini.org, www.canali.com/fondazione, www.fondazionesanzeno.org, www.unicreditfoundation.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.