La tua voce: La via crucis per pagare le tasse ovvero Evviva le semplificazioni !

Approfondimenti La voce dei lettori
Milano 15 Giugno – Avevo accolto con soddisfazione l’annuncio relativo al “730 on line”. Ma, amara sorpresa: per me e per mio marito – malgrado ne avessimo i requisiti – per noi non è stato predisposto, come mi ha confermato l’Agenzia delle Entrate.
Perciò abbiamo dovuto riprendere la strada del CAF. Premetto che ambedue presentiamo la dichiarazione precompilata.
Mi presento al Caf CISL che aveva accolto le mie dichiarazioni precedenti. Avendo un’assicurazione malattia, ho dei rimborsi su molte delle spese sostenute. Questo Caf richiede di dimostrare dettagliatamente per ogni scontrino o fattura l’importo rimborsato. Non è facile determinarlo in quanto i rimborsi sono periodici e cumulativi. Ma mi armo di buona volontà, apro un foglio exel e cerco di recuperare questo dato.
C’è un’ulteriore novità: occorre presentare tutti i documenti con le relative fotocopie, nonché anche quelli degli anni precedenti per quanto riguarda le ristrutturazioni.
E non è finita: Il Caf non vuole riconoscermi in detrazione le spese per i medicinali acquistati all’estero, ancorché sullo scontrino risultino tutti gli elementi indicati dalla circolare del Ministero delle Finanze: numero, nome, importo, data , farmacia, ecc ( salvo ilcodice fiscale che si può aggiungere a mano). Motivazione: non conoscono il nome dei medicinali esteri e quindi potrei inserire un prodotto di bellezza, il bugiardino non è sufficiente a dimostrarlo?
Non accetto le modifiche e ritiro la documentazione.
Chiedo consulenza direttamente all’agenzia delle entrate: risposta: potrei metterli in detrazione esibendo i bugiardini dai quali si evincono i componenti ma , badi bene, ” sotto la mia responsabilità”
MA SOTTO QUALE RESPONSABILITA’ presento la mia dichiarazione?
Mi rivolgo allora ad un secondo CAF (CGIL).
Qui tutto cambiato: il 730 precompilato si presenta corredato da un elenco della documentazione divisa per tipolgia (fatture, scontrini,CUD, ecc): qui non servono le doppie fotocopie.
Risistemo un’ennesima volta i miei documenti. Il Caf ritira il tutto e mi comunica che sarò avvertita entro il 30 giugno quando  la mia documentazione sarà  stata visionata . Sarò costretta ad accettare le
loro scelte o avrò la possibilità di discuterle? Mah…
Non è ancora finita: devo presentare il mod. RW.   Il primo appuntamento possibile è il 14 luglio.
Risultato: tutta l’estate impegnata per le dichiarazioni!
Hanno ragione gli evasori???
.
Nerina

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.