Per lo smartworking ci vuole un accordo globale, stile 2004

Intervista ad un protagonista dell’accordo confederale sul telelavoro 2004, Roberto Di Francesco Dunque, a Roma la Castellano (Cgil), Pizzi (Cisl) e Di Francesco (Uil) per conto dei rispettivi segretari confederali Rocchi, Furlan e Pirani, stesero e firmarono l’accordo confederale nazionale del 2004 sul telelavoro. All’epoca i segretari generali della triplice erano Epifani, Pezzotta ed Angeletti; […]

Leggi tutto