Malpensa, trafficano cocaina sciolta in bottigliette di sciroppo e bevande: tre arresti

Cronaca

Cocaina liquida, sciolta in bottiglie di alcolici e bevande per essere meno rilevabile ai controlli radiologici degli aeroporti. Era questo il metodo utilizzato da un gruppo criminale per trasportare in Italia lo stupefacente con voli provenienti dal Sud America scoperto dalla Guardia di Finanza di Malpensa. L’operazione ha portato all’arresto, su ordine della Procura di Busto Arsizio, di tre persone tra cui un corriere italiano che ha trasportato da Montevideo, capitale dell’Uruguay, la droga sciolta i bottiglie con l’etichetta di olio di cocco e sciroppo di agave. In tutto sono stati sequestrati sette chili di cocaina liquida da cui si sarebbero potuti ricavare settemila dosi da spacciare. Dalle indagini è emerso che il gruppo era in contatto con un ecuadoregno già ricercato in ambito europeo e il referente in Italia era un connazionale arrestato dai Finanzieri e residente a Milano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.