Pneumatici tubeless: caratteristiche salienti

Economia e Diritto

Uno dei settori che maggiormente investe nella ricerca di soluzioni all’avanguardia è quello motoristico, non solo per quanto riguarda il design delle vetture ma anche rispetto alle prestazioni e alla sicurezza che queste si trovano a garantire. Particolarmente importante risulta la scelta degli pneumatici, essendo a diretto contatto con l’asfalto e la stessa automobile. La loro preferenza risulta determinante per l’automobilista e tra le innovazioni più interessanti che si trovano sul mercato ci sono gli pneumatici tubeless. In questo articolo vi illustriamo le caratteristiche salienti.

La differenza con gli pneumatici standard

Gli pneumatici standard sono quelli che vedono la presenza di una camera d’aria interna e una struttura interna. Lo pneumatico tubeless si caratterizza per l’assenza della camera d’aria, da qui il nome tubeless, e vede l’aria di gonfiaggio direttamente trattenuta all’interno, complice l’impermeabilità della gomma e una struttura esterna che non riscontra cali di pressione all’esterno.

Il funzionamento degli pneumatici tubeless è, quindi, piuttosto semplice e allo stesso tempo efficace, non a caso si trovano impiegati nella maggior parte delle competizioni motoristiche. Il primo brevetto è stato realizzato negli anni Trenta dall’azienda d’Oltralpe Michelin e oggi sono diversi gli pneumatici in circolazione che presentano questa tecnologia, con l’eccezione di quelli per la bicicletta.

La struttura degli pneumatici tubeless

La struttura dei moderni pneumatici tubeless vede un battistrada definito e a vista, il quale si trova a diretto contatto con la strada, senza la mediazione di altre componenti. Piuttosto resistente la carcassa, in grado di sopportare la pressione interna delle gomme. Questo grazie all’impiego di sottili fili di nylon, in grado di equilibrare e gestire efficacemente gli stress sia interni sia esterni.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi che offre un pneumatico tubeless sono superiori agli svantaggi. Non a caso oggi si tratta di una tipologia diffusa e consigliata da molti gommisti. Gli pneumatici tubeless possono essere ordinati sia in officina sia online su siti specializzati come Gomme Planet, un portale che propone secondo i migliori modelli presenti in circolazione a un prezzo decisamente conveniente. I punti a favore degli pneumatici tubeless sono:

  • Maggiore sicurezza della vettura in caso di foratura a causa di una tempistica più lenta per quanto riguarda lo sgonfiamento.
  • Minore consumo della gomma, grazie al fatto che l’attrito è minore così come le sollecitazioni interne.
  • Bilanciamento e aerodinamica del veicolo al top.
  • La durata nel tempo è maggiore.

 

E gli elementi a sfavore? Il fatto che è importante, come per tutti gli pneumatici del resto, prestare attenzione alla presenza di crepe o danni, da non sottovalutare ai fini della sicurezza. Un rimedio? Lo vediamo nel prossimo paragrafo.

Gli pneumatici tubeless possono essere riparati?

Nel caso di foratura gli pneumatici tubeless possono essere temporaneamente riparati, permettendo di raggiungere l’officina o la destinazione in piena affidabilità. Come? Utilizzando sistemi quali gli pneumatici tubeless chiodo, delle viti aventi un diametro inferiore ai 5 mm da inserire a diretto contatto con la foratura e in grado di contenere la perdita d’aria. Una soluzione semplice, economica e sicura che porta la scelta degli pneumatici tubeless ai massimi livelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.