Quattordicesime, in arrivo 6,8 miliardi per 7,5 milioni di italiani

Economia e Diritto

Per 7,5 milioni di italiani è in arrivo la quattordicesima, cioè la mensilità in più prevista tra giugno e luglio. Questi soldi potrebbero dare una spinta importante ai consumi e in particolare al turismo. La parte più consistente di questo “tesoretto”, di 6,8 miliardi circa, sarà infatti destinata alle ferie. Si parla di 2 miliardi di euro, cioè il 29% del totale, secondo le elaborazioni realizzate da Confesercenti sulla base di un sondaggio Swg.  Tra le altre destinazioni troviamo le spese obbligate – arretrati, bolli e multe scadute – che porteranno via dalle tasche degli italiani 1,4 miliardi di euro, di cui un terzo (circa 531 milioni) servirà per sanare il debito con il fisco. Oltre un miliardo di euro, il 16% del totale,  andrà a coprire le spese rappresentate da mutui e finanziamenti.  Un altro 10% (690 milioni) verrà utilizzato dagli italiani per fare acquisti nel settore abbigliamento, anche in previsione dei saldi estivi di inizio luglio. Di poco inferiore (637 milioni) il tesoretto riservato alle spese sanitarie. Poco spazio ai risparmi: gli italiani non metteranno da parte più del 5%, per una cifra complessiva di 319 milioni di euro. “L’arrivo della quattordicesima potrebbe dare una spinta in più alla spesa delle famiglie. – ha spiegato Confesercenti – Se si considera anche l’aumento del risparmio da parte di chi non è stato investito dalla crisi pandemica, le condizioni per una stagione estiva di ripresa ci sono”. A pesare sul bilancio delle strutture ricettive sarà soprattutto la mancanza del turismo estero. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.