Il Circolo delle Imprese e l’anno che verrà: giovani e formazione per la manifattura del futuro

Economia e Diritto

Come era già stato annunciato dal Presidente del Circolo delle Imprese Alessandro Fiorentino, la nuova stagione dell’Associazione imprenditoriale milanese non solo consolida il suo core business attraverso lo sviluppo delle attività del Circolo in Fabbrica, ma amplia il raggio d’azione affacciandosi sull’universo giovanile e dando vita al nuovo progetto “Il Circolo delle Imprese Young”, un’iniziativa pensata come ponte tra il mondo dell’università e quello del lavoro.

Primo appuntamento per il neo formato Circolo Young, il 30 novembre presso il Canova Palace di Segrate, dove imprenditori e professionisti avranno modo di confrontarsi e condividere idee e prospettive con i giovani che si affacciano o necessitano di ricollocarsi nel mondo del lavoro. Un consiglio, una guida o un’opportunità di stage, il momento organizzato dal Circolo ha l’obiettivo di creare un network utile ai ragazzi per avventurarsi nell’inesplorato mondo del lavoro.

L’idea è quella di far incontrare ai giovani la ricchezza dell’esperienza del Circolo – ha commentato il Presidente Alessandro Fiorentino – L’incontro di novembre sarà il primo di una serie di incontri in programma in tutti i territori, dove gli imprenditori con il loro bagaglio d’esperienza incontreranno i giovani per capire quali sono le loro esigenze”.

Un’iniziativa che nasce da un’attenta analisi della realtà : “Spesso i giovani che escono dalle Università faticano a trovare sbocchi professionali adeguati alle loro competenze oppure non sono pronti per fare il grande salto all’interno del mondo del lavoro e dell’industria – ha spiegato il Presidente Fiorentino – quindi promuovendo questi incontri ci diamo come obiettivo quello di dare un approccio di conoscenza della realtà produttiva nel tentativo di muoverci su due livelli: da una parte scoprire talenti durante i percorsi formativi, che le aziende potrebbero coltivare e poi prendere a lavorare con loro, e dall’altra non fare arrivare i giovani al momento dell’ingresso nel mondo del lavoro totalmente impreparati”.

Attesi per la serata inaugurale del Circolo Young circa 80 giovani e 20 imprenditori, che avranno modo di confrontarsi con 4 testimonial d’impresa, lo studio legale Rossello, lo studio De Ponte Architects, Runelab e le Officine Aiolfi.

Il tema della formazione è un argomento particolarmente sentito e peculiare per il Circolo delle Imprese, non a caso proseguirà la consolidata iniziativa della Business School che nelle edizioni passate ha ottenuto un notevole apprezzamento da parte dei partecipanti. La prima data in calendario è per gennaio 2020, che aprirà un format di tre cene – nella sede di Corefab a Cormano – dedicate alla formazione manageriale sull’attualissimo tema della comunicazione efficace attraverso i social media. Essere presenti sui social, in che modo e quali strategie per ottenere il massimo risultato saranno gli argomenti che verranno approfonditi durante le tre serate.

Parallelamente prosegue serrato il programma del “Circolo in Fabbrica, alla scoperta della manifattura italiana”, che ha già toccato diversi territori del Nord Ovest nel tipico spirito itinerante che caratterizza il Circolo delle Imprese. Dopo il successo delle visite multi settoriali all’interno delle realtà produttive di Bergamo, Crema, Mantova e Brescia – con l’evento “building” dove si è saputo coniugare la Cantina Baroni e Pizzini con i grandi investimenti immobiliari che interesseranno l’area Expo, un connubio tra la grande metropoli che si sviluppa e la provincia d’eccellenza – sarà la volta di Novara con la visita alla Rubinetteria Fratelli Fantini, una fabbrica che ha fatto del design il suo tratto distintivo affermandosi a livello internazionale.

Siamo molto soddisfatti – ha concluso il Presidente Fiorentino – c’è dietro un grande lavoro di rete sempre gratuita e di grande disponibilità che continua a crescere così come la partecipazione agli eventi. Anche dal punto di vista dei nuovi assetti del Circolo, con Silvio De Ponte come Direttore Generale, stiamo strutturando l’Associazione con nuove figure e nuovi strumenti tecnologici come il nuovo sito e una app multimediale che sarà di prossima uscita. Una grande sfida nella quale vediamo grosse opportunità”.

 

Micol Mulè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.