Milano: “Anteo – Palazzo del cinema”: per vivere il grande schermo in modo nuovo

Milano

Milano 10 Settembre – A Milano si riscrive il concetto di cinema. Al via infatti “Anteo – Il palazzo del cinema“. Nove sale cinematografiche, una sala cinema-ristorante, una sala multimediale dedicata all’on-demand, servizi di ristorazione, servizi per l’infanzia e molto altro ancora. Un luogo aperto tutti i giorni dalle 10 del mattino all’1 di notte, in grado di dialogare con la città mantenendo inalterata la qualità dell’offerta culturale data da quasi 40 anni di esperienza del cinema Anteo.

Le porte al pubblico sono state aperte alle 17 dal simbolico taglio del nastro, alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala. Il progetto di ampliamento, firmato dall’architetto Riccardo Rocco, ha portato il cinema Anteo da 4 a 10 sale, sviluppate su 4 piani, per un totale di 5.500 mq.
Quello che è stato pensato non è una multisala, ma un “luogo di incontro” dove il pubblico potrà accedere indipendentemente dall’offerta cinematografica, per parlare di cinema, per leggere un libro, per mangiare, per vedere un film on-demand, per partecipare a un corso o per ascoltare musica dal vivo.

Accanto alla normale programmazione ci sarà un ricco programma di rassegne rivolte a pubblici diversi, ospitando importanti festival cinematografici, organizzando lezioni di cinema – anche in diretta satellitare – e promuovendo attività culturali di varia natura. Due sale avranno una programmazione specifica: una destinata esclusivamente al cinema in lingua originale, l’altra al cinema italiano anche con opere prime e seconde.

Anteo Palazzo del Cinema avrà un occhio di riguardo per bambini e ragazzi, che, partendo dallo Spazio Piccoli a cui avranno accesso bambini dai 3 ai 12 anni, modulerà percorsi specifici per le diverse fasce di età, arrivando fino alla proposta di corsi legati all’audiovisivo per gli adolescenti. Lo Spazio Piccoli, gestito da Associazione Energie Sociali Jesurum, non avrà solo la funzione di intrattenere i bambini mentre gli adulti vanno al cinema, ma sarà uno spazio aperto alla cittadinanza ricco di proposte, per affiancare l’offerta di percorsi per studenti e insegnanti.

Un’altra novità è rappresentata dalla sala multimediale on-demand: un vero e proprio “salotto di casa” al cinema, attrezzato con proiettore 2K, schermo e divani, dove chi è interessato potrà organizzare una serata scegliendo il contenuto che intende vedere insieme agli amici. Nel Palazzo del cinema la cultura andrà di pari passo con la tecnologia: le sale saranno tutte dotate di proiettori 4K e 2K Barco/ Cinemeccanica e una sala sarà dotata di Atmos Dolby, un sistema all’avanguardia che consente di generare un ambiente audio tridimensionale più realistico.

Al piano terra la libreria del cinema, ampliata, riaprirà nella veste di Caffè letterario, grazie all’importante partnership con Eataly, che si occuperà anche dei piatti della sala ristornate-cinema e della gestione del bar del primo piano a servizio delle sale. Triplicherà i suoi spazi invece l’Osteria del cinema, storico ristorante al piano terra a cui si aggiungeranno un giardino con 70 posti a sedere e una birreria nella taverna sottostante.

Due sale al secondo piano ospiteranno la Biblioteca Pubblica dello Spettacolo, un luogo aperto a tutti dove verranno raccolti libri, saggi, articoli, cataloghi, testi legati al mondo dello spettacolo donati dai cittadini per i cittadini e molto altro ancora: due sale dove il pubblico potrà leggere ma anche scambiarsi opinioni rispetto al film appena visto o ai titoli in programmazione.

Un’ultima novità è rappresentata dai nomi delle saleognuna avrà il nome di un cinema di Milano che non c’è più, dodici nomi scelti dal pubblico e da Anteo tra una lunga lista di oltre 100 cinema che hanno spento le loro luci. Un modo per farli rivivere e per proseguire la loro attività all’interno di Anteo Palazzo del Cinema. I nomi delle nuove sale votati dal pubblico di Anteo sono: Excelsior, Astra, President, Rubino, Astoria, Obraz, Abanella, Abadan, De Amicis, Nobel Eataly al Cinema(sala cinema ristorante), Ciak (sala multimediale on-demand), Nuovo Arti (spazio piccoli). (Tg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.