Parte la rivoluzione Atm: tram accorpati, cambi di capolinea e un nuovo bus

Milano

Milano 18 Aprile – Le prime modifiche partiranno giovedì 27 aprile, ma per tutto il mese di maggio ci saranno novità: molte linee di superficie del trasporto pubblico di Milano cambiano capolinea o percorso, e in diversi casi scompaiono, assorbite da altre linee. E’, insomma, la rivoluzione annunciata due mesi fa dalla giunta Sala che dovrebbe, nelle intenzioni dell’amministrazione, migliorare i collegamenti tra centro e periferia e ridurre i disagi dovuti all’ingombro di alcuni tram di grosse dimensioni in strade del centro già congestionate. Gli effetti reali, però, si potranno vedere soltanto nei prossimi mesi, soprattutto per quelle linee che vengono accorpate, visto che i tagli delle frequenze notturne e festive dei mesi scorsi hanno già provocato molte polemiche.

Le prime modifiche riguardano i tram 15, 24, 27, 19, 23 e i bus 73, 99, 72 e 80. Il tram 24 avrà 26 corse in più al giorno e si scambierà il capolinea con il tram 15: quest’ultimo si fermerà in via Dogana e il 24 in piazza Fontana. Il motivo, appunto, è la lunghezza e l’ingombro degli Eurotram della linea 15, che creano problemi di traffico lungo l’asse e gli incroci di via Larga e in piazza Fontana quando ci sono due vetture ferme al capolinea. I tram della linea 24 sono più corti (29 metri contro 35) e per questo dovrebbero ingombrare meno.

Il tram della linea 19 assorbirà la linea 23: da Roserio (ospedale Sacco), quindi, arriverà fino a Lambrate Fs/M2. Il capolinea non sarà più in via Ricasoli (cioè largo Cairoli) ma il percorso prosegue su via Meravigli, Duomo, piazza Fontana, sostituendo le tratte delle attuali linee 27 e 23. Anche in questo caso la spiegazione di Comune e Atm è quella di voler evitare ai passeggeri che devono attraversare il centro di cambiare tram. La linea 27 arriverà da Mecenate a piazza Fontana-Duomo, mentre da quel punto fino a piazza 6 Febbraio viene tagliata a favore della linea 19, che già fa quel percorso.

Modifiche anche per gli autobus: la linea 73 allunga il suo percorso da Linate a piazza Diaz. A causa dei cantieri per la costruzione della M4 non passa da San Babila ma da via Larga (con una nuova fermata) e Missori (M3) fino in piazza Diaz (Duomo M1/M3). La linea 99, con il potenziamento del tram 24 viene arretrata dall’attuale via Quaranta all’incrocio Ripamonti/Vigentino.

Se questi sono sostanzialmente tagli, il Comune assicura che dal 15 maggio partirà invece il piano di potenziamento dei mezzi pubblici in periferia. A Figino la linea 72 viene sostituita integralmente dalla nuova linea 80: non più capolinea a San Siro Stadio/M5 ma a De Angeli/M1. Nei giorni feriali (orario invernale) si passa da 175 corse a 189 (+8%). Mantenute le frequenze attuali su Figino nelle fasce diurne (10’ punta, 15’ morbida), mentre miglioreranno nelle fasce deboli serali, passando dagli attuali 20 a 16 minuti.

Nei prossimi giorni gli operatori di Atm distribuiranno ai passeggeri volantini informativi sia alle fermate di superficie che a bordo dei mezzi. Sulle paline e sulle pensiline delle fermate delle linee interessate saranno appesi pendenti e adesivi che spiegheranno i cambiamenti di orario, i nuovi percorsi e le frequenze. Tutte le mappe alle fermate e nelle stazioni della metropolitana saranno aggiornate entro il 27 aprile, e da quel giorno anche la sezione online per il calcolo percorsi ‘GiroMilano’. (Repubblica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.