Bollate: catturato il rapinatore di lucciole

Lombardia

Milano 27 Aprile – Con indagini serrate i Carabinieri della Compagnia di Rho hanno vinto l’omertà delle prostitute di strada e identificato l’autore di due rapine, perpetrate ai danni di altrettante donne romene, rispettivamente di 19 e 32 anni. I militari dell’Arma hanno dato esecuzione a un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal G.I.P. di Milano, e tratto in arresto un 28enne italiano, già noto per reati contro il patrimonio, residente a Bollate.

L’operazione è il risultato di un’indagine iniziata sulla base dei pochi elementi forniti dalla più giovane delle vittime, che il 2 marzo, riferì ai Carabinieri di essere stata avvicinata da un automobilista ad Arese e di essere salita a bordo della vettura, senza sospettare che l’uomo fosse in realtà un rapinatore. Sotto la minaccia di una pistola era quindi stata derubata di alcune centinaia di euro, del telefono e dei documenti.

Una seconda vittima, che non aveva sporto alcuna denuncia, è invece stata rintracciata dagli investigatori e convinta a testimoniare. I militari hanno così potuto ricostruire un altro crimine, portato a compimento con il medesimo modus operandi il precedente 28 febbraio.

Entrambe le donne hanno quindi fornito la descrizione dell’auto utilizzata dal malfattore, con l’indicazione parziale della targa, e dall’incrocio dei dati gli investigatori dell’Arma sono giunti all’identificazione certa del malfattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.