Di Maio o Salvini? La sfida tra statalisti e liberali

Ormai tutti giocano le proprie carte e considerano, questo, un governo di  transizione fino alle elezioni europee della prossima primavera. Il cambiamento diventa la foglia di fico, l’occasione che giustifica,  ma non garantisce.  La verità è che in quel famigerato programma c’è di tutto a vocazione liberale e a vocazione statalista, senza sintesi, senza visione. […]

Leggi tutto

Corrado Ocone: “Stato, Società e Libertà.” La storia del liberalismo di Antonio Masala

Non lasciatevi trarre in inganno dal titolo, molto lowprofile, perché in verità quella di Antonio Masala appena pubblicata da Rubbettino è una vera e propria storia del liberalismo del Novecento: Stato, società e libertà. Dal liberalismo al neoliberalismo (pagine 302, euro 19). La particolarità della storia di Masala è che in essa il termine liberalismo è assunto in un’accezione che […]

Leggi tutto

Un manuale di sopravvivenza liberale

Milano 19 Giugno – Il filosofo liberale Corrado Ocone constata con lucidità che il liberalismo non è mai stata la cultura dominante in Italia, ma la necessità di un movimento liberale vero è urgente. Proponiamo le riflessioni e le proposte di Ocone pubblicate da L’Intraprendente “Per formazione realistica, ho sempre diffidato di chi vuol fare […]

Leggi tutto

Nasce il governo Lega M5S. Speriamo duri poco e non sia come la Raggi

Milano 10 Maggio – Un governo doveva per forza nascere. Non si può votare a Luglio oppure ogni 6 mesi con buona pace di Giggino Di Maio. Allora la scelta era fra un governo di “servizio” e uno politico. Da una parte l’ennesimo governo non eletto e composto da tecnici e alti burocrati di Stato […]

Leggi tutto

Dire di no a Grillo non è un capriccio, è un dovere morale e liberale

Sta per calare il sipario sull’intesa Grillo Salvini? Forse. E se succedesse il merito spetterebbe interamente a Forza Italia. È vero, questo porterebbe ad un governo PD 5 Stelle ma, e qui dobbiamo essere chiari, la colpa di questo non sarà minimamente nostra. Non siamo noi ad aver messo il veto sui democratici, quindi, chi […]

Leggi tutto

Il ricordo di Piero Ostellino da parte di Alberto Mingardi

“Ci sono dei giornalisti, come Piero Ostellino, morto a 82 anni, che sono delle bandiere. A Milano, la sua rubrica «Il dubbio», era un appuntamento fisso: sia per i seguaci, tanti, sia per i critici, che pure non riuscivano a farne a meno. Il suo primo mestiere non fu quello di giornalista ma di impresario […]

Leggi tutto

Calenda, Embraco e l’insulto alla logica ed alla ragione

Calenda è un ministro Europeista, che crede che lo Stato debba essere un attore importante sulla scena economica. Calenda si dice liberale, ma possiamo anche sorvolare. Quello che è assurdo è che, poi, si lamenti della vicenda Embraco. Dove ha trovato, semplicemente, qualcuno che l’ha preso sul serio. Un passo indietro. La Embraco fa parte […]

Leggi tutto

La difesa liberale dello Stato Nazione

Milano 13 Ottobre – Già nel Manifesto di Ventotene, stilato nell’ambiente dell’antifascismo nel 1942, si individuava nei cosiddetti nazionalismi il motivo principale della crisi della civiltà europea che aveva fatto conoscere al nostro continente i totalitarismi prima e una sanguinosa e tragica guerra mondiale, ancora in corso, poi. I nazionalismi, in questa prospettiva, da una parte erano connaturati allo Stato nazione, […]

Leggi tutto

2016. Non è cambiato nulla, ma è cambiato tutto

Milano 31 Dicembre – Quest’anno, nel mondo, è stato il momento dei suicidi politici. Cameron chiama un Referendum sulla permanenza in Europa della Gran Bretagna. Non ce n’era bisogno, non serviva a nulla e non poteva che nuocergli. Lo perde e muore politicamente. Negli Usa Hillary Clinton entra nell’agone delle Presidenziali con la vittoria in […]

Leggi tutto

Perché non possiamo non dirci liberali

Milano 22 Luglio – Questo articolo prende le mosse e lo spunto da un articolo speculare apparso sul magazine stradeonline, il cui contenuto era essenzialmente il suo esatto contrario. Ovvero, perché non abbia più senso essere liberali. Il presupposto dell’autore era che, siccome oggi tutti si dicono liberali, ormai la parola stessa ha perso di […]

Leggi tutto

Per favore, salvate il soldato Parisi

Milano 23 Giugno – È cominciata fin troppo presto, l’operazione di killeraggio amico (?) di Parisi, sono fin troppo smaccati i perdenti cronici e i colonnelli senza truppe, ma sono i nuovi tempi della politica, e allora serve qualcuno che riequilibri il racconto, altrimenti disonesto oltre il livello di guardia. Nel nostro, che è piccolo ma […]

Leggi tutto