Daniele Capezzone: “Ecco 3 motivi per cui si deve votare (ma non si voterà)”

Ci sono almeno tre buone ragioni che militano a favore di un ricorso alle urne: e che dunque inducono a disperare che questa strada venga finalmente intrapresa. L’ideale sarebbe poter votare già a settembre: ma purtroppo, a meno di sorprese imprevedibili, non è immaginabile uno scioglimento delle Camere prima della pausa estiva. Se ci fosse […]

Leggi tutto

Capezzone “Finalmente si riapre! La estenuante resistenza di Conte è finita”

Finalmente uno sprazzo di lucidità, nonostante il governo. Il protocollo delle regioni (a cui l’esecutivo nazionale, alla fine della fiera, si è dovuto adattare) è fatto di indicazioni ragionevoli. Giuseppe Conte per settimane ha fatto resistenza, poi ha fino all’ultimo provato a ingabbiare le regioni, ma, in ultima analisi, si è piegato. Al massimo, Palazzo Chigi si […]

Leggi tutto

Daniele Capezzone: “Di fatto la maggioranza non c’è più”

Nel grande bizantinismo della politica italiana, nell’eterno suk da Transatlantico, nel perenne gioco tattico senza strategia, nella gran fiera delle convenienze prevalenti sulle convinzioni, dovrà pur venire un piccolo momento della verità, della chiarezza, di una linearità finalmente comprensibile per i cittadini. Il governo Conte già non c’è più: nelle Aule di Camera e Senato, di fatto, […]

Leggi tutto

L’opinione di Daniele Capezzone “Su Mes e Fase 2, il centrodestra rimanga unito”

Mi auguro vivamente, da cittadino, che il centrodestra trovi il modo di non rompere la sua unità. Inutile girarci intorno: siamo davanti a un passaggio delicatissimo, vista la reiterata apertura di Forza Italia rispetto all’uso del Mes cosiddetto “sanitario”, ipotesi a cui si oppongono fieramente (e a mio avviso giustamente, in questo caso specifico) Lega e Fratelli d’Italia. Comprendo le […]

Leggi tutto

Capezzone “Caro Renzi, la “riapertura” è una strategia, non uno spot”

Come spesso gli capita, Matteo Renzi affoga una goccia di buon senso in un paio di litri di propaganda e superficialità, con risultati devastanti in primo luogo per lui. Ma questo – cioè il suo boomerang di comunicazione – ci importa poco: quel che invece è grave è che il senatore di Rignano rischia di rendere radioattivi […]

Leggi tutto

Il governo non c’è più. E allora si voti

Inutile girarci intorno. Quando andavamo a scuola, ormai tanti anni fa, c’era una colla con un vasetto e il pennellino: era un piacere usarla, deliziosa e profumatissima. Peccato che, dopo qualche minuto, i cocci appena incollati tornassero inevitabilmente a sfasciarsi. È esattamente la situazione della maggioranza giallorossa, con quattro partiti che non solo litigano su tutto, ma […]

Leggi tutto

Due volte auguri a governo e a opposizione

Al confine tra l’anno vecchio e il nuovo, mi permetto di inviare un doppio augurio a tutti i protagonisti dell’attuale scena politica, a chi è (pro tempore) al governo o all’opposizione. Agli attuali vincitori, che devono fare i conti con l’ostilità di una vasta maggioranza dei media scritti e audiovisivi, ma a cui i sondaggi ancora attribuiscono […]

Leggi tutto