Per lo smartworking ci vuole un accordo globale, stile 2004

Intervista ad un protagonista dell’accordo confederale sul telelavoro 2004, Roberto Di Francesco Dunque, a Roma la Castellano (Cgil), Pizzi (Cisl) e Di Francesco (Uil) per conto dei rispettivi segretari confederali Rocchi, Furlan e Pirani, stesero e firmarono l’accordo confederale nazionale del 2004 sul telelavoro. All’epoca i segretari generali della triplice erano Epifani, Pezzotta ed Angeletti; […]

Leggi tutto

Il virus ci ha donato profondissima quiete

Sempre caro mi fu lo screen luminoso ed il wifi che da tanta parte nell’hating social la verace identità esclude   Ma sedendo senza mascherina, mirando interminate strade senza auto eppure inquinate E vetrine chiuse di là da quelle   E sovrumani cilalecchi tv sulla quiete virale io nel pensieri vedo attori finte vittime di […]

Leggi tutto

L’I$uss russo sopravvive alla Madonna

Il gruppo Leningrad di Shnurov, dopo aver invaso con il turpiloquio la scena musicale russa, ha smesso di essere una maxi orchestra gitanoslava, (anzi si è sciolto dal marzo ‘19), per dedicarsi al confezionamento di preziose scikarni, originali videoclip, offerte in preziosi scrigni di oro e seta contenenti i rifiuti degradati della società di Putilandia. Si […]

Leggi tutto

Diritto allo smartworking

L’arrivo della pandemia virale ha concretizzato quanto annunciato dagli esperti, l’applicazione di massa dello smartwork. Come era facile attendersi, l’attuazione si è rilevata altra cosa rispetto al previsto. Si partiva dalla Lg. 81\17 che definiva il lavoro agile (o smartworking) come rapporto di lavoro subordinato senza vincoli orari o spaziali, organizzato per fasi, cicli e […]

Leggi tutto

L’odiato Pellicani

Luis Sergio Germani, direttore dell’Istituto Gino Germani ha pubblicato su Mondoperaio di maggio un articolo dedicato a Luciano Pellicani, scomparso l’11 aprile, incentrandolo sull’analisi del totalitarismo. Il sociologo pugliese aveva diretto la rivisita socialista a due riprese, dal 1985 al 1998, poi dal 2000 al 2008; nel contempo era stato per molti anni  presidente dell’Istituto […]

Leggi tutto

L’avvento dello smartwork

Le aziende e i sistemi complessi, dunque, conoscevano lo smart working. Ne comprendevano strumenti e metodi almeno fin da quando era stato lanciato lo slogan anyhow anywhere anywhen nell’idea della compattezza creata da Internet per porre tutti in one common place. Lo esaltavano nei convegni e nelle pubblicazioni. Però non l’applicavano. Certo, il lavoro in […]

Leggi tutto

Dal telelavoro allo smart working

C’era una volta il telelavoro. L’avviarono con accordi sindacali per prime Ibm e Telecom nei primi ’90 che anticiparono di un decennio gli accordi nazionale ed europeo. La Pubblica Amministrazione regolamentò per sé a fine ’90, ma non attuò. L’evento venne salutato con grande enfasi come la scoperta del lavoro nuovo, tutto fondato sui vivaci […]

Leggi tutto