Pugni d’amore, a Milano una palestra di boxe: «Con lo sport aiutiamo chi ha bisogno»

Sport

Fondata da Giovanni Iaria, originario di Delianuova e morto nel 2017 a 39 anni, la Pugilistica Domino ha fatto dell’attività sociale la sua ragion d’essere. Dal 2018 organizza ogni anno il torneo interregionale Lombardia-Calabria, che il 16 giugno vedrà gli atleti di casa incrociare i guantoni con quelli della Boxe Popolare di Cosenza  Quando il cuore di Giovanni si è fermato, il tonfo dei pugni sui sacchi appesi al soffitto è diventato silenzio. Poi smarrimento, e comprensione, prima di diventare dolore. Una ferita ancora aperta, come sempre succede, perché il tempo è spesso accettazione, quasi mai cura. Emerge, quel dolore, a distanza di anni, tra le crepe che si aprono nella voce di Debora Rota, quando le si chiede di parlare di lui.  «Lo chiamavo sensei. Quando è morto è stata una botta incredibile. Ci siamo sentiti spaesati, senza una guida. Era il nostro papà del pugilato».  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.