Furti a turisti e ai clienti dei locali: la Polizia di Stato arresta due persone

Cronaca

La Polizia di Stato nei giorni scorsi a Milano ha arrestato un cittadino algerino di 52 anni e un cittadino peruviano di 40 anni per furto aggravato, quest’ultimo in concorso con un complice irreperibile. Venerdì 17 maggio, poco dopo le ore 14, i poliziotti della Squadra Mobile, impegnati in un servizio di prevenzione dei reati predatori commessi in negozi e ristoranti in danno di turisti e cittadini che affollano il centro città e snodi stradali e ferroviari, hanno notato un uomo che, dopo aver seguito con attenzione parecchi stranieri in piazzale Loreto, è salito sul bus 91 per scendere in via Sammartini nei pressi delle numerose strutture alberghiere. Pochi minuti dopo, l’uomo ha visto arrivare un uomo e una donna che, con trolley al seguito, hanno fatto ingresso in uno stabile ove si trovano diversi hotel: intrattenutosi  pretestuosamente nei pressi delle cassette postali affinché un veicolo in transito potesse allontanarsi, approfittando di un momento favorevole, si è avvicinato alla donna e, dopo averle rivolto la parola con l’intenzione di distrarla, con un gesto fulmineo e consolidato si è impossessato della sua borsa di colore blu che la stessa, una turista australiana di 46 anni, aveva adagiato sulla scala al suo fianco. Immediatamente dopo, è uscito di corsa dall’atrio dello stabile ed è scappato verso via Tonale ma è stato immediatamente bloccato e perquisito dai poliziotti che lo seguivano. La donna è tornata in possesso della sua borsa che conteneva vari effetti personali, la patente di guida, due carte di credito, 35 euro e 420 dollari australiani in contanti. L’uomo, un cittadino algerino di 52 anni senza fissa dimora e con numerosi precedenti di polizia sin dagli anni ‘’90, è stato arrestato.

 Sempre venerdì, poco prima delle ore 15.00, gli agenti della Sesta Sezione della Squadra Mobile milanese, in via Torino, hanno notato due uomini che, con fare sospetto e scambiandosi frequentemente cenni d’intesa tra loro, osservavano le borse e gli effetti personali degli ignari cittadini intenti a consumare il pasto, presso i vari dehors. Dopo essere entrati in un fast food, e direttisi al primo piano dello stesso, i due si sono posizionati uno vicino ai servizi igienici per osservare la scena da lontano e, l’altro, a un tavolo alle spalle di un gruppo di ragazze che stava pranzando. Con il piede, quest’ultimo, ha avvicinato a sé uno zainetto delle ragazze, posizionato per terra, lo ha coperto con una giacca, ha estratto il portafoglio che vi era all’interno e lo ha rispinto con il piede verso le giovani clienti. Subito dopo si è alzato, ha raggiunto il complice ed entrambi sono usciti in direzioni diverse. I poliziotti, dato l’alto numero di cittadini e turisti presenti hanno seguito l’autore materiale del furto: questo, giunto vicino a una cassetta della posta in via Disciplini vi ha gettato all’interno il portafoglio appena rubato e ha trattenuto il denaro asportatovi. Fermato e controllato dai poliziotti nei pressi della fermata metropolitana Missori, l’uomo, un 40enne peruviano irregolare sul territorio nazionale, è stato trovato in possesso della banconota da 5 euro rubata poco prima alla 14enne italiana che si trovava al fast-food con la mamma ed è stato arrestato per furto aggravato in concorso con un complice irreperibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.