XXV MILANESIANA

20 maggio al via la 25esima Edizione de La Milanesiana al Piccolo Teatro Grassi di Milano

Milano

AL PICCOLO TEATRO PAOLO GRASSI di MILANO Prologo letterario di CLAUDIA DURASTANTI  con un testo inedito dedicato a Anne Carson Lettura di ANNE CARSON da “Autobiografia del Rosso” a 25 anni dalla pubblicazione attesa in Italia da tempo Riceve il Premio Rosa d’oro de La Milanesiana  Introduce Cristina Taglietti  Concerto di PAOLO FRESU & RITA MARCOTULLI  Paolo Fresu riceve il Premio SIAE / LA MILANESIANA  

Il 20 maggio LA MILANESIANA, ideata e diretta da ELISABETTA SGARBI, prende il via dal Piccolo Teatro Paolo Grassi di Milano (via Rovello, 2) con ospiti la poetessa, saggista e traduttrice canadese Anne Carson, attesissima da lungo tempo in Italia, che riceverà il Premio Rosa d’oro de La Milanesiana, la scrittrice Claudia Durastanti e Paolo Fresu, in concerto insieme a Rita Marcotulli, al quale verrà consegnato il Premio SIAE / LA MILANESIANA.

Claudia Durastanti, che ha appena pubblicato “Missitalia” (La nave di Teseo), leggerà un testo inedito dedicato ad Anne Carson.

Salirà poi sul palco l’autrice canadese che torna in Italia a 25 anni dalla pubblicazione del suo libro “Autobiografia del Rosso (La nave di Teseo), un romanzo in versi che rappresenta perfettamente il tema di quest’anno, La Timidezza (e i suoi contrari), con il protagonista Gerione intimidito dal mondo e dalla natura. Anne Carson leggerà un testo dal libro e riceverà il Premio Rosa d’oro de La Milanesiana, un omaggio prestigioso che lo scorso anno Elisabetta Sgarbi aveva riservato al premio Nobel per la letteratura Abdulrazak Gurnah.  Cristina Taglietti, giornalista del Corriere della Sera e La Lettura, introdurrà le due autrici.

La seconda parte della serata vedrà protagonista il celebre trombettista Paolo Fresu che riceverà il Premio SIAE / LA MILANESIANA da Salvatore Nastasi, Presidente SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

Paolo Fresu (tromba, flicorno, effetti) & Rita Marcotulli (pianoforte, effetti) si esibiranno in un concerto che si gioca sul famoso tocco mediterraneo che i due conoscono alla perfezione, fatto di sensibilità, nuance e poesia.

 L’appuntamento è in collaborazione con Banco BPM e SIAE. Inizio ore 21.00, introduce Elisabetta Sgarbi.

Ingresso gratuito su prenotazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-rosso-e-il-colore-della-timidezza-893464756137?aff=ebdsoporgprofile

Anne Carson

Poetessa, saggista e traduttrice, è nata in Canada e ora vive in parte in Islanda. Con più di venti libri scritti e tradotti pubblicati fino ad oggi, Carson è stata premiata con le borse di studio Guggenheim e MacArthur, ha vinto il Lannan Literary Award, due Griffin Poetry Prize, il T. S. Eliot Prize, il Premio Principessa delle Asturie, il Governor General’s Award per la poesia in lingua inglese e il Premio PEN/Nabokov, ed è stata nominata membro dell’Ordine del Canada nel 2005 per il suo contributo alle lettere canadesi.

Claudia Durastanti

(Brooklyn, 1984) è scrittrice e traduttrice dall’inglese. Il suo romanzo d’esordio Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra (2010, nuova edizione La nave di Teseo 2020) ha vinto il premio Mondello Giovani. Ha pubblicato A Chloe, per le ragioni sbagliate (2013), Cleopatra va in prigione (2016) e La straniera (La nave di Teseo 2019), finalista al premio Strega, tradotto in più di 25 paesi e tra i migliori libri del 2022 per il “New Yorker”. Il suo romanzo più recente è Missitalia (2024). Ha una rubrica di musica su “Internazionale”. Cura i libri della Tartaruga.  

Cristina Taglietti

Giornalista, dal 1998 lavora al “Corriere della Sera” dove si occupa prevalentemente di letteratura ed editoria. Scrive per le pagine culturali del quotidiano e per il supplemento “la Lettura”, dalla sua fondazione. Ha scritto il libro Risvolti di copertina. Viaggio in 14 case editrici italiane, pubblicato da Laterza nel 2019.

Paolo Fresu

La banda del paese e i maggiori premi internazionali, la campagna sarda e i dischi, la scoperta del jazz e le mille collaborazioni, l’amore per le piccole cose e Parigi. Paolo Fresu è riuscito a fare incontrare l’Italia e la cultura jazz come pochi altri, imponendosi a livello mondiale e arrivando a suonare in ogni continente e con i nomi più importanti della musica degli ultimi 30 anni. Le sue produzioni discografiche hanno ottenuto numerosi premi in Italia e all’estero. Ha ricevuto la Laurea Honoris Causa dell’Università la Bicocca di Milano e della Berklee School of Music newyorkese. Trombettista onnivoro e creativo, ha registrato quasi 500 dischi a proprio nome o con importanti collaborazioni, tra gli altri con M. Nyman, E. Parker, O. Vanoni, Alice. Oggi, oltre che con la sua storica formazione Paolo Fresu Quintet, è impegnato nel quartetto Devil, con il nuovo trio con Dino Rubino e Marco Bardoscia, e con importanti nomi della new wave jazz italiana nel progetto Heroes, omaggio a David Bowie. Vanta anche numerose collaborazioni internazionali, tra cui il duo con Uri Caine, il trio con Richard Galliano e Jan Lundgren e con molti altri nomi della musica contemporanea. Interessanti sono poi i progetti con alcune stelle del mondo letterario e teatrale italiano (Mariangela Gualtieri, Ascanio Celestini, Lella Costa, Alessandro Bergonzoni), e una nuova serie di piccole ma importanti collaborazioni con la musica “intelligente” delle frange popolari italiane e dell’elettronica.  

Rita Marcotulli

Pianista e compositrice, comincia a suonare professionalmente all’interno di piccoli gruppi negli anni ’70 e successivamente inizia a collaborare con svariati artisti internazionali, per citarne alcuni: Jon Christensen, Palle Danielsson, Peter Erskine, Joe Henderson, e molti altri. Dal 1989 si esibisce in tutto il mondo con il gruppo di Billy Cobham e, dal 1992, con quello di Dewey Redman. Trasferitasi in Svizzera, collabora con musicisti nordeuropei, come Palle Danielsson, Marilyn Mazur, Jon Christensen e altri. Tornata in Italia, collabora fra gli altri con Ambrogio Sparagna e Pino Daniele. Nel 1996 accompagna Pat Metheny in un’esibizione al Festival di Sanremo. Ha partecipato alla realizzazione del film Basilicata Coast to Coast, per il quale si è occupata della colonna sonora ottenendo il Ciak d’oro e il Nastro d’argento alla migliore colonna sonora nel 2010, il David di Donatello per il miglior musicista nel 2011 (prima donna in assoluto a ricevere questo riconoscimento) e il Premio Top Jazz 2011 come migliore artista del jazz italiano secondo la rivista Musica Jazz. Nel 2017 è stata nominata Ambasciatore dell’Umbria nel mondo. Nel 2019 il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella le consegna il premio onorario come Ufficiale della Repubblica e ancora nel 2019 la nomination come membro della Royal Accademy di Svezia istituita nel 1774 dal re Gustavo. Oggi Marcotulli è una pianista e compositrice famosa. Rispettata per il suo stile di suono unico e la capacità di improvvisare. La sua fonte di ispirazione è vasta e include anche influenze dalla musica brasiliana, africana e indiana.  

Elisabetta Sgarbi

Dopo 25 anni come editor e Direttore Editoriale della casa editrice Bompiani, ha fondato nel novembre 2015, assieme ad altri autori tra cui Umberto Eco, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è Direttore Generale e Direttore Editoriale. È Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni e Direttore Responsabile della rivista “linus”. Ha ideato, e da 25 anni ne è Direttore Artistico, il Festival Internazionale La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport Fumetto e linus – Festival del Fumetto, che giunge quest’anno alla sua terza edizione. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici, presentati nei più importanti festival internazionali del Cinema. Nel 2020 ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un film sul gruppo musicale Extraliscio, dal titolo “Extraliscio – Punk da Balera. Si ballerà finché entra la luce dell’alba”. Il film ha ricevuto il Premio Siae al talento creativo e il Premio FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essais. Il suo film più recente è “Gatto e la casa dei fantasmi”, presentato nel 2023 al Torino Film Festival; alla fotografia di Nino Migliori ha dedicato due film, entrambi presentati in anteprima alla Festa del Cinema di Roma: “Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza (2022)”, selezionato per i Nastri d’Argento, e “Nino Migliori. La festa che rovescia il mondo per gioco (2023)”. Nel 2020 ha fondato la Betty Wrong Edizioni musicali che ha esordito producendo il doppio album degli Extraliscio “È bello perdersi”, che include il singolo presentato al 71^ Festival di Sanremo, Bianca Luce Nera. Nel 2022 ha pubblicato insieme a Margutta 86 il singolo “È così” di Luca Barbarossa e Extraliscio, seguito dall’album di Extraliscio “Romantic Robot”. È Presidente della Fondazione Elisabetta Sgarbi che promuove la lettura, la diffusione della cultura e della conoscenza dell’arte. Per la sua attività culturale ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui l’Ambrogino d’Oro. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Paulo Coelho, con sede a Ginevra. È membro, su nomina del Pontefice Francesco I, della Pontificia Accademia delle Arti e delle Scienze.

Quest’anno La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, festeggia 25 anni con un’edizione straordinaria che dal 20 maggio attraversa l’Italia concludendosi il 9 agosto a St. Moritz in Svizzera, unendo Letteratura, Musica, Cinema, Scienza, Arte, Filosofia, Teatro, Diritto, Economia, Sport e Fumetto.  

Il tema del 2024 è LA TIMIDEZZA (e i suoi contrari), l’arte di saper ascoltare e osservare il mondo, e i mondi degli altri, invece di farsi risucchiare in un turbine di attività e stimoli, rischiando di perdere di vista ciò che è veramente importante. Ma anche i suoi contrari, l’istrionismo e l’estroversione. La Timidezza ama la pace, una chimera in un mondo dominato dalle Guerre. Il secondo argomento portante è il rapporto con la Natura, e in particolare con l’Acqua 

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, quest’anno arrossisce con grazia in aderenza al tema portante, rielaborata da Franco Achilli.  

Quest’anno La Milanesiana consegna i seguenti premi: Premio Rosa d’oro de La Milanesiana ad Anne Carson e a Laura Morante

Premio SIAE / La Milanesiana a Paolo Fresu  Premio Jean-Claude e Nicky Fasquelle a Mathieu Belezi  Premio Omaggio al Maestro ad Antonio Rezza e Flavia Mastrella

Premio Regas / La Milanesiana “Artisti dell’innovazione” ad Andrea Moro 

Per prenotarsi agli appuntamenti a ingresso gratuito: Eventi di La Milanesiana. Ideata da Elisabetta Sgarbi – 1 attività e biglietti futuri | Eventbrite.

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts Fondazione Elisabetta Sgarbi, con il Patrocinio del Comune di Milano e con il contributo di Regione Lombardia. Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. 

Main Sponsor de La Milanesiana: A2A, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bormio, Comune di Livigno, Intesa Sanpaolo, Fondazione di Comunità Milano, Volvo Car Italia, ENEL, Banco BPM, APT Basilicata, Grafica Veneta S.p.a..

Partner de La Milanesiana: Almo Collegio Borromeo, Fondazione Meyer, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, La Venaria Reale, Regione Marche, Albarella SRL, Fondazione Il Carnevale di Viareggio, Corriere della Sera, Nazione Verde, MM SPA, SoLongevity, LCA Studio Legale, Regas, STEP Tech Park, PDE, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, ForlìMusica, Fondazione Marche Cultura Fondazione AEM, Gerardo Sacco, Galleria Vik Milano. La Milanesiana ringrazia: Comune di Ascoli Piceno, Comune di Montalto delle Marche, Comune di Seregno, Comune di Cesano Maderno, Comune di Alessandria, Comune di Rosolina, Comune di Livigno, Comune di Sondrio, Comune di Merano, Comune di Firenze, Comune di Viareggio, Comune di Busseto, Comune di Forlì, Comune di Modigliana, Comune di Sant’Agata Feltria, Comune di Lugo, Comune di Gatteo a Mare, Comune di Cervia, Comune di St. Moritz, Rotary Club Bormio Contea, Visit Romagna, Piccolo Teatro di Milano,  Anteo Palazzo del Cinema, Spazio Teatro No’hma, Laboratorio Formentini, Accademia Carrara di Bergamo, Camera di Commercio delle Marche, Musei Civici Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Cultural-Mente Insieme, CiaccioArte, SPAZIOBIGSANTAMARTA, @Video, Studio Toffoletto De Luca Tamajo, Studio Volpatti, Cenacolo Artom, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, La Feltrinelli, A+G,   Galleria Ceribelli, Ornella Bramani,  Errestampa, Banca Popolare Sondrio, BIM, Pro Valtellina Onlus, Schena Assicurazioni, Lions Club Sondrio Host, Lions Club Sondrio Masegra, Lions Club Bormio, Lions Club Tellino, Acinque Energia, Franciacorta, Prometecia, Braulio Amaro dello Stelvio, Bormio Località, Comunità montana Alta Valtellina, Levissima.   

LA MILANESIANA 2024

#lamilanesiana2024

www.lamilanesiana.eu – www.elisabettasgarbi.it

Facebook La Milanesiana – Elisabetta Sgarbi

Instagram @lamilanesiana – @ElisabettaSgarbi

Twitter @LaMilanesiana – @ElisabettaSgarbi

YouTube La Milanesiana – Elisabetta Sgarbi/Betty Wrong

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.