700 domande per le nuove licenze taxi

Attualità

Sono oltre 700 le domande arrivate al Comune di Milano che ha messo al bando 450 nuove licenze di taxi a titolo oneroso. Il bando si è chiuso ieri alle 18. Ora verrà verificata l regolarità delle domande e sarà preparato l’elenco dei candidati che saranno ammessi alla prova d’esame.

Tra i requisiti per essere ammessi c’è quello di essere iscritti come conducenti di veicoli o natanti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea presso le Camere di Commercio delle province che rientrano nel Bacino aeroportuale oltre a quello di non essere titolare di altra licenza per l’esercizio taxi o di noleggio con conducente. La prova scritta riguarderà il codice della strada, le norme che riguardano le auto pubbliche ma anche la conoscenza dell’inglese e delle località di interesse turistico all’interno del bacino.

Trecento delle licenze a disposizione sono di tipologia ordinaria e prevedono un contributo ciascuna di 96.500 euro. Altre 150 saranno a contributo agevolato: 50 saranno destinate a veicoli appositamente allestiti per il trasporto di persone con disabilità (contributo di 77.200 euro), 50 saranno vincolate all’impegno a svolgere, per 5 anni dalla data di assegnazione, il servizio negli orari serali, notturni e nei fine settimana (contributo di 67.550) e 50 licenze saranno riservate a chi rispetterà entrambi i criteri (contributo di 57.900 euro).

I proventi del rilascio delle licenze, come previsto dalla normativa di riferimento, confluiranno in un fondo costituito presso il Comune di Milano e saranno successivamente assegnati, in modo proporzionale, ai titolari delle licenze taxi di Milano attive alla data di pubblicazione del bando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.