I racconti di Capitan U 1947: vogliono modificare il mondo, dal presepe ai bambini … A giugno, in Europa, sapremo per “chi non votare”

I racconti di Capitan U 1947 Video

Carissimi amici sono molto preoccupato, anzi sconcertato, come cittadino padre e nonno. Gli ultimi segnali che arrivano da una “certa” Europa e alcuni suoi “compagni di merenda” italiani sono surreali. Minacce vagheggianti che vanno dalla modifica sessuale in età adolescente all’ultima trovata di una serie di presepi proposti con tanto di manifesto da + Europa con un Gesù bambino con due mamme Maria, con due papà Giuseppe, immaginato color caffellatte o con una mamma Maria single e, il tutto, giustificato in  una scritta:  “Il bello delle tradizioni è che possono cambiare”, ma cambiatevele voi e a casa vostra! Una boutade che non fa sorridere ma che, per fortuna, ha fatto infuriare perfino i loro iscritti, come l’imprenditrice Anita Likmeta che, abbandonando il partito, li ha definiti ipocriti ammiccanti …

… finalmente qualcuno sulla “Via di Damasco”!

Anche noi, avremo la possibilità di ritrovare la via di Damasco, la via della serenità e del cheto vivere in armonia con noi stessi e con il prossimo con cui si ama condividere e non imporre. Per cui vi segnalo un po’ di situazioni anomale prospettate per il nostro futuro prossimo da “qualcuno” che, invece, ama solo  se stesso,

  1. La nostra Italia aperta a tutti pur non essendo in grado di offrire loro una accoglienza adeguata, dopo i tanti sacrifici e rischi affrontati per raggiungerla, e abbandonati a subire altri stenti con l’alternativa di delinquere per non soccombere definitivamente. Logico sembrerebbe, e meno oneroso, aiutarli direttamente nel loro paese e salvarne così il più possibile, ma di questo pare non sia possibile neanche parlarne.
  2. Obbligati a modificare in breve tempo le nostre abitudini per seguire disposizioni ambientali che a molti possono apparire farneticazioni deliranti perché imposte da una sola scienza e formulate in un unico “verbo”: esegui!…  Cambia casa, cambia auto, cambia religione (ateo è perfetto) e usanze, cambia modo di educare i figli, e se non ne fai è ancora meglio perché ci sarà qualcuno che li farà per te, cambia identità!
  3. Condividere quanto si è guadagnato lavorando legalmente, casa e denaro,  con chi non ha mai fatto niente se non rubare, perché quello è il suo lavoro ed ogni lavoro va rispettato.
  4. Non dimenticarsi mai che tutto il resto che non viene dall’unico ”verbo” … è fascismo.

Non vi piacciono questi quattro punti ed altri su cui ho sorvolato? Allora siete fortunati, perché a giugno per liberarvi di ogni pensiero e vivere felici e contenti come nelle favole … basterà sapere per “chi non votare”.

È il momento della canzone. Ho scelto un brano facente parte del mio, per me, mitico album del 1989  “Al mio caro pianeta terra 10 piccole grandi storie”, July July. Racconto la storia di un uomo così preso dal lavoro da non accorgersi di aver trascurato la sua compagna fino a farla cadere in depressione ed a cercare rifugio nella droga. Se ne renderà conto quando la ritroverà morta per overdose e dalla rabbia reagirà inseguendo il suo spacciatore fino all’inferno dove lo ucciderà. Ma farsi giustizia da solo non allevierà la sua disperazione, anzi! … Il nostro mondo è stato sapientemente imbastardito trasformandoci tutti in burattini succubi facilmente indirizzabili. Me ne ero già accorto 35 anni fa quando a stento mi riconoscevo in una società dove il materialismo e il consumismo esasperati stavano prendendo il sopravvento. Ora siamo quasi all’ultimo stadio e non aspettiamoci soccorsi.

La stanza gira intorno a me ed io mi sveglio senza te, oh July July, oh July July
Un caffè freddo che non so come ingoiare mai potrò, oh July July
senza la tua mano che mi dà l’asciugamani
o quella carica che dà il “ci vediamo questa sera”
Una fermata che chissà dove la gente porterà, oh July July, oh July July
e quelle carte da timbrare, quando io vorrei poter volare, oh July July
su nel paradiso dove vive il tuo sorriso
o quell’inferno dove brucia chi ti ha dato solo fumo.

E i viaggi che facevo sempre senza te, lavorerei persino il fango pur di averti accanto a me.
Ma tu cadesti in lui per la mia fragilità per la mia voglia d’arrivare mischiando il bene con il male.

Ed ora ho il vuoto intorno a me ora che vivo senza te, oh July July, oh July July
e un poliziotto che non sa perché ho picchiato quello là, oh July July
su nel paradiso dove ha ucciso il tuo sorriso
o in quell’inferno dove brucia quel suo maledetto fumo

Ma i viaggi che facevo sempre senza te, lavorerei persino il fango pur di averti accanto a me,
ma tu cadesti in lui per la mia fragilità, per la mia voglia d’arrivare mischiando il bene con il male

……………
lavorerei persino il fango pur di averti accanto a me …
……………
per la mia voglia d’arrivare mischiando il bene con il male.

Solo noi siamo in grado di cambiare il nostro destino se riusciremo anche noi a contrappore al ”verbo unico” e oppressivo “un pensiero altrettanto unico”, forte e contrapposto. Ricordiamocelo quando il prossimo giugno ci ritroveremo da soli in un’urna elettorale, consci di ben sapere chi non votare!

Capitan U 1947

(alias Umberto Napolitano)

28 thoughts on “I racconti di Capitan U 1947: vogliono modificare il mondo, dal presepe ai bambini … A giugno, in Europa, sapremo per “chi non votare”

  1. Il mondo sta cambiando, la cosa più brutta è che ci vogliono far sembrare normale quello che sta accadendo. Fra qualche anno la lingua ufficiale italiana sarà l’arabo sono arrivati al punto di dire cucù al posto di Gesù perché sennò si offende il mondo islamico ricordiamoci che loro qui sono ospiti e che devono rispettare le nostre tradizioni usi e costumi e tutto questo grazie a quegli incapaci che vogliono governarci

    1. Caro Giorgio, eliminato il dente eliminato il dolore. Quelli che tu definisci incapaci non sono ora al governo e sopravvivono ancora solo di luce riflessa europea… il prossimo giugno possiamo affondare definitivamente anche questa ancora di appiglio

    2. Sono d’accordissimo con te Giorgio, se qui non stiamo attenti questi qui tra non molto comanderanno loro, e la lingua ufficiale non sarà più l’italiano, ma la loro lingua, la loro religione.

  2. Purtroppo vogliono imporci tutto privandoci della libertà.
    Sono contrario anche io a tutto ciò che hai scritto.
    Spero solo che la gente se ne renda conto altrimenti è la fine di tutto.

    Molto bella la tua canzone, complimenti!

    1. Sai cosa c’è di nuovo all’orizzonte, la consapevolezza che sta nuovamente impadronendosi di noi e che ci sta aiutando a far cadere l’anello dal naso che ci avevano appiccicato mentre eravamo assopiti perché ubriacati, drogati dalle loro allucinanti teoriche farneticazioni. All’orizzonte si appresta a sorgere un nuovo sole, un avvenire liberato da ogni limite di appartenenza, ma esteso alla totalità umana autogestita da un buon senso dominante su qualsiasi ideologia deviante.

    2. Specifico, sono contrario ai 4 punti elencati, non a tutto il testo di per sé in quanto la penso esattamente come te im ogni parola.

    1. Fannulloni ci sta, imbecilli purtroppo no… non avrebbero potuto raggiungere tali risultati a loro favorevoli e per noi deleteri. Siamo, però, ancora in tempo per rimediare e, a tempo debito, potremo dimostrarlo all’Italia e,soprattutto, … all’Europa.

    1. Ira, hai tutto il tempo che vuoi per pensare “chi votare”, 5 mesi e mezzo saranno sufficienti. Io ho solo consigliato la necessità di sapere fin da adesso “chi non votare” se insoddisfatti delle realtà attuali evidenziate nei 4 punti esposti nel mio racconto.

  3. lo sai che la penso come te e condivido i tuoi post….sappiamo benissimo che certi personaggi di sinistra remano contro tutto e tutti…..e noi musicalmente spesso siamo stati penalizzati perché non la pensiamo come loro.. il loro unico scopo è quello di cancellare le cose buone delle nostre tradizioni…..la scuola….la famiglia…..la religione….l’educazione civica….l’amore….il lavoro a tempo indeterminato….un determinato genere musicale……ecc ecc . .dove mettono le mani modificano …distruggono…peggiorano… Quindi io so per chi non devo votare non li ho mai votati….mai frequentati..ma nemmeno mai umiliati…al contrario di loro…..dobbiamo contrastare il loro progetto facendo ragionare gli italiani continuando con il nostro impegno …..ciao Umbi…..Auguri di Buon Anno a te ai tuoi cari e a tutti i nostri amici

    1. Caro Giorgio, il bello degli artisti, o almeno di “quasi” tutti, sta nell’essere spiriti liberi che osservano, elaborano e raccontano in modo semplice e quasi sempre facilmemte recepibile. Però non sono mai rancorosi e sperano sempre che anche ” il più cattivo ” possa ravvedersi e incamminarsi sulla via di Damasco. Io, ad esempio, non vorrei mai che si estinguesse un movimento, un partito importante e punto di riferimento per molte anime, bensì che, magari, analizzasse i propri comportamenti e, sempre magari, “umilmente” riscoprisse il piacere dell’autocritica … spesso mi domando, “ma sono convinti veramente delle assurdità che professano usando la tecnica del disco incantato che ripete sempre le stesse note e parole, fino a condurre all’esaurimento ricettivo chi lo ascolta ?” … Questo sta accadendo, ma non se ne accorgono, o fanno finta di non accorgersene. La gente si è rotta gli attributi che protegge con cura nelle mutande! … Per cui, proprio perché non sono rancoroso, per difendere, però, me e quelli come me che rispettano e salvaguardano la propria integrità sessuale, non inviterò a votare qualcuno che gli proponga un “bene eventuale”, ma solo a non votare che gli prospetta un “male certo”. Come sono umano 😇

      1. Caro Umbi sbagliano sapendo di sbagliare .mentono sapendo di mentire il loro obbiettivo è quello di distruggere le cose buone per fare dispetti a chi non la pensa come loro…a chi non fa quello che fanno loro…ma fortunatamente stanno perdendo consensi e la sorella di Pippo Franco li sta portando allo sbando …. è stata messa a capo del partito perché serviva un capro espiatorio per dargli la responsabilità della disfatta… quelli della vecchia guardia sono furbi e gli hanno lasciato la patata bollente

  4. Ciao Capitan U,da tempo mi sono imposta di vivere”sulla via di Damasco”…mi lascio scivolare di dosso quello che non mi va, che mi disturba…Amo troppo regalare sorrisi e questo mi porta serenità,come nel tuo brano:”lavorerei persino il fango,…e lo farei per vedere tutto ciò che di bello c’è da vedere e viverlo tutto intensamente con gioia per…condividerlo col mondo intero ♥️

    1. Cara Donatella, hai la sensibilità dell’artista … lavorare il fango … hai recepito il mio messaggio in quelle parole… la dignità di qualsiasi lavoro pur … ,come hai aggiunto tu, di vivere onestamente e godere le gioie della vita e le bellezze che la terra ci dona … come una brava madre lei non ci chiede cose assurde, non pretende da noi comportamenti suicidi seguendo teorie radicali, ma chiede solo un po’ di attenzione, rispetto reciproco per apprezzare tutto ciò che ci offre, viverlo con gioia … condividerlo… Donatella hai aggiunto al mio racconto, ti sono grato 😊

  5. Radical chic…..Comunisti con il Rolex…..Perbenisti….
    Ma Bastaaa con tutte ste inutili cafonate, fatte solo per mettersi in evidenza…..tutti teorici, non hanno niente da fare e pensare e spaccano la m…… al resto del mondo….
    Non si può più dire nulla, ogni pensiero che vada contro le loro idee è fascista
    Hanno rotto veramente tanto…e mi fermo qui, altrimenti andrei nel volgare…. Un caro abbraccio M

    1. Vedi caro Marco, fai bene a trattenerti e non cadere nel volgare, noi siamo diversi. A loro è permesso quasi tutto perché si autoproclamano “intellettuali” e come tali possono essere solo di sinistra … quindi possono dare tranquillamente della “bastarda” a un Presidente del Consiglio e poi proclamarsi martiri se la vittima apostrofata si ribella e li querela… ho recepito chiaro il tuo pensiero e mi conforta il fatto che tu ben saprai chi non votare a giugno … ecco gira il nostro pensiero anche ai tuoi amici … mettiamoli alle corde tarpando le ali delle loro certezze e vediamo cosa riusciremo di umano a recuperare di loro quando si troveranno sfrattati anche dalle loro stesse “illusioni” … temo, però, che troveremo ben poco di loro … noi siamo abituati a lottare e a confrontarci con la realtà quotidianamente … loro a enunciare nei salotti chic o sulle testate compiacenti … poco e nulla sanno della vita reale, per cui poco e nulla resterà di loro. Amen

  6. Purtroppo Umberto le cose continuano a cambiare non solo in Italia ma anche in America, non c’e piu’ controllo!
    Tutti vorrebbero governare politici e non politici, non c’e piu’ rispetto per le Religioni. I politici promettono durante le lezioni e poi tutto rimane lo stesso!
    Adesso si arriva ad avere due Marie due Giuseppe e si arrivera’ ad avere anche due Gesu’, il Mondo e diventato un pallone pieno d’acqua pronto per ????????????
    BUON ANNO E CHE SIA VERAMENTE UN BUON ANNO PER TUTTI, IL MONDO E’ AMMALATO!!
    Saluti da New York City
    Felice Phil Priamo

    1. Bravissimo Felice, la penso esattamente come te, allora anche lì in America è arrivata la notizia di quel sacerdote?cosa ne pensano gli Americani, gli italiani che vivano li? Buon anno e speriamo davvero in un anno migliore per noi tutti, per il mondo intero che ci sia più pace e meno odio.

  7. Caro Phil, Felice per gli amici, leggo sempre con gioia i tuoi commenti perché grazie alla tua Radio 1 NewYork , Milano Post con i suoi articoli arriva anche agli italiani d’oltreoceano e anche perché, grazie alle tue news, pure noi qui abbiamo il quadro di quanto accade in una metropoli così grande e complessa come New York.
    Sì, il mondo è malato perché infettato da troppo tempo da maestri della politica e finanza con ideologie di facciata che nascondo il materialismo più abbietto. Il mio messaggio relativo alle votazioni europee di giugno, che pone l’attenzione sul concentrarsi su “chi assolutamente non votare”, vale anche per gli italiani residenti all’estero, spesso manipolati da organizzazioni capaci di far confluire i voti nel proprio pollaio. Dall’America arrivano timidi segnali che qualcosa in positivo stia cambiando … giugno sarà l’occasione per confermarlo in modo ancor più convincente in Italia e in Europa.
    Porgi a tuoi ascoltatori, che mi conoscono attraverso le canzoni e ultimamente anche attraverso una intervista che tu hai onorato farmi, i più sinceri auguri per un 2024 positivo che ponga fine a tutte le guerre e ingiustizie e che in parte ci risarcisca di quanto di peggio ci hanno imposto gli ultimi anni.
    Ti abbraccio, Capitan U alias Umberto Napolitano

  8. Caro Umbi, mi trovi d’accordo al 200% in tutto, questi tipi da spiaggia, da baracconi , pensano che noi o tutti, siamo delle pecore, che abbocchiamo tutto quello che dicono, si credono più furbi degli altri , ci promettono la luna nel pozzo solo per avere il voto, fanno , dicono delle cose che non stanno ne in cielo ne in terra , di sicuro io so a chi non votare , sono stufo, siamo stufi tutti, dei loro comportamenti, adesso ci mancava solo il CUCU, ci mancava quel sacerdote che ha avuto la brillante idea di togliere povero San Giuseppe e aggiungere al suo posto un’altra Maria , non mi meraviglierei se toglierebbe anche Gesù Bambino, e al suo posto metterebe una bambina, quel tipo diceva delle cose veramente da far venire il voltastomaco, parlava a vanvera, delle famiglie arcobaleno, diceva che se ci sono tante vittime che sbarcano con i gommoni , e perdano la vita , la colpa è di questo governo, dando la colpa alla Meloni, io mi auguro che almeno quelli che sono più in alto , prendano provvedimenti e gli dicano , caro, tu sei un sacerdote dovresti insegnare religione, cercare di attirare la gente alla chiesa, non allontalarni , se tu vuoi fare politica allora cambia mestiere e vai a fare il sindacalista. Non so se questo suo gesto è arrivato al santo padre al nostro papà, mi auguro di sì, e che lui prenda provvedimenti verso quel parroco, che non è altro che un comunista anti fascista, ecco lui secondo me è proprio questo un anti, purtroppo in tanti la pensano ancora come lui, di sicuro avrà fatto felice le famiglie così dette arcobaleno, avrà fatto felice chi non crede , che è contrario alle nostre tradizione, al presepio , avrà fatto felice anche quelli che dicevano che il crocifisso andava tolto dalle scuole dalle aule, perché i loro bambini si spaventavano a vedere un cadaverino attaccato alla croce, mentre noi non dobbiamo spaventarci con la loro religione che ci vogliono imporre, con le loro donne con i bulka, che si vedano solo gli occhi, e vero che in futuro, se non stiamo attenti, qui non sarà l’italiano la prima lingua , ma sarà l’arabo.
    Grazie mille Umbi per il bellissimo tuo intervento e la bellissima attualissima canzone, come al solito sei stato sempre all’avanguardia, 30 anni fa, sembra che sia stata scritta questi giorni.
    Buon fine anno e buon anno nuovo, speriamo che sia un anno migliore,e che queste guerre possano essere solo un brutto ricordo, buon anno a te è i tuoi cari Umbi,e continui a lottare, noi saremo sempre al tuo fianco .
    🤗👏🥰🍾🥂🙏

  9. Caro Bruno, ti sei sfogato, un fiume in piena … vedi, questi fatti assurdi ci fanno diventare irascibili e rabbiosi … ecco perché ho proposto di cambiare canale, ed ora aggiungo anche le testate online schierate, una macchina insopportabile che sta fondendo con i pistoni diventati rumorosi e gracchianti, per cui ancora più urticanti… la Shlein non sa più cosa dire e ogni volta, essendo impreparata, spara assurdità inascoltabili a raffica… io credo che una senza tessera e votata dai grillini possa solo parlare di cose “sinistre” ma non seriamente di cose di sinistra ed è un peccato perché toglie all’Italia la possibilità di un’opposizione finalmente costruttiva … io confido nel cambio di rotta e nella possibilità di intraprendere un nuovo cammino basato sul buon senso, per cui rigenerante … il primo passo importante spetterà a noi, a giugno, dentro un urna, da soli mentre decideremo se confermarci masochisti o svegliarci e mandare definitivamente in pensione la causa di tutti i nostri affanni…

    1. D’accordissimo con te Umbi, noi sappiamo cosa fare con la nostra arma in mano ( la ✏️matita , )
      Di sicuro non li voteremo, ci hanno stufato e spremuto come i limoni, adesso basta bisogna assolutamente cambiare rotta
      ( scusa per il ritardo nel risponderti, con le feste, eravamo tutti troppo presi)
      Buon anno carissimo Umbi
      🍾🥂🎉.

  10. Grande Bruno che mostra la matita… io per fortuna non mi sento ancora spremuto come un limone, però ci hanno provato. Il cambio di rotta da te auspicato è già in atto e ancor di più te ne accorgerai nel mio prossimo articolo quando chiamerò ancor di più alla levata di scudi… basta con le imposizioni assurde ma anche con le ideoligie devianti e i troppi alibi inneggianti allo spauracchio di un fascismo esistente ormai solo più nelle loro ossessioni o nei loro stessi comportamenti autoritari… ma non voglio aggiungere altro a ciò che sarà palese nel prossimo racconto di Capitan U. 😉

  11. Ciao Capitan U… anche se in ritardo voglio portare, ancora una volta, il mio pensiero a te e a tutti coloro che ricordano giugno come l’inizio delle vacanze estive che secondo la sx, quando era al Governo, non sarebbero più dovute esistere a favore di una scuola tutto l’anno… da giugno a ottobre senza pensare ad altro se non come ogni giorno divertirsi e rilassarsi… per i più fortunati con casa al mare o in altri luoghi di villeggiatura iniziava una sorta di nuova vita con gli amici che si vedevano e frequentavano solo in quel periodo dell’anno… nuovi o vecchi amori lasciati, nuove o vecchie avventure abbandonate… perché questa premessa? Il perché per me è semplice, non ho voglia di farmi rovinare l’esistenza da chi ha sempre cercato di condizionare negativamente la mia vita presentandomi realtà sconnesse e mistificazioni su tutto ciò che è scontato e nulla ha a che vedere con le verità nascoste a favore di interessi personali di individui privi di amor proprio verso il Paese in cui sono nati e vivono… non capisco ma soprattutto non accetto questa assurda venerazione verso tutto ciò che non è parte della nostra cultura ma soprattutto verso tutto ciò che le altre culture vogliono cancellare della nostra… io, ancor prima che nascesse, sapevo già cosa votare senza che falsi ideali costruiti su false realtà potessero mai farmi cambiare idea o far nascere dubbi in me… non votando sx sento ogni volta crescere il senso di libertà di pensiero ed espressione anche se, gli adepti sinistrici, vorrebbero far credere il contrario a tutti i costi… grazie Capitan U

  12. Caro Max, non si è mai in nei ritardo nei tavoli di discussione e confronto sui miei racconti postati da Milano Post. Mai avuto dubbi sulla coerenza del tuo “pensare” e so benissimo che tu quando sarai all’interno dell’urna il prossimo giugno avrai le idee chiare e non infinocchiabili da reflussi di scarichi ideologici defluiti da orifizi riemersi da cloache occulte e riesumate per aggregaziini di gonzi dell’ultimo momento. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.