Identità e Specchio “Non So Più chi Sono” Come tornare ad essere padroni di Se Stessi

Società

Il paradosso di un’era in cui abbiamo tutto a disposizione per fare di noi quello che desideriamo, è rendersi conto che l’essere umano molto spesso si sente perso dentro se stesso, e in balia del vortice “tutto e niente”.

Le persone perdono il centro del proprio “io” sentendosi incomplete, insicure e insoddisfatte, tre elementi distruttivi che vanno a scardinare il tema fondamentale dell’identità, quella parte di noi invisibile che ci rende visibili al resto del mondo dettando le regole di chi e cosa siamo.

L’identità è un concetto dinamico che si sviluppa e cambia nel corso della vita influenzato da fattori interni ed esterni, ed è quell’insieme di caratteristiche che definiscono la nostra personalità, cioè l’elemento multidimensionale che disegna chi siamo.

Nello specifico l’identità personale è la percezione individuale di se stessi, che evolve nel tempo in risposta a esperienze e relazioni e che comprende valori, interessi e aspirazioni.

Nella corsa contro il tempo e nel vortice del fare le persone perdono la loro identità perché abbandonano la “strada del sentire” quel mix fra ascolto e osservazione che serve a sviluppare percezione fisica ed emotiva per vivere a pieno ogni situazione ed essere padroni di se stessi in modo autentico; decidendo della propria vita, liberi da manipolazioni o condizionamenti.

La prima cosa con cui ci si rende conto di non stare bene é il rapporto quotidiano con il famoso specchio, esternamente una cosa semplice ma dallo sfondo interiore complesso, che accompagna il tema dell’estetica spesso ritenuto superficiale ma in realtà fondamentale per il concetto di autostima; la miglior alleata dell’essere umano perché vive in armonia con l’amor proprio.

Guardarsi e non piacersi, non riconoscersi più nel proprio corpo diventa l’incubo dei cambiamenti fisici portando ad uno stato di inadeguatezza e frustrazione che creano disagio generale, intrappolando le persone in loop disfunzionali per la salute e il benessere fisico ed emotivo.

Come ritrovare la bussola del benessere?

La prima ancora di salvezza è la consapevolezza, quindi vivere il momento presente in modo obbiettivo nella piena conoscenza di se stessi riconoscendo pensieri, emozioni e reazioni in modo da sviluppare una connessione profonda con il nostro mondo interiore e trarre il meglio anche dall’aspetto esteriore, che viene influenzato da abitudini e modelli comportamentali che costruiscono il nostro corpo; è proprio il nostro “quotidiano fare” che ci rende chi siamo ed accettarci è il punto di partenza per cambiare.

Dopo aver trovato “il centro” la cosa più importante è passare all’azione attraverso la resilienza, come ci ricorda la frase: “la vita è per il 10% ciò che ti accade e per il 90% come reagisci”; bisogna lasciare andare tutto quello che non serve più, concentrandosi su un piano specifico e personalizzato per costruire una trasformazione che ci rispecchi, a livello fisico e di mindset alleggerendoci la vita.

Come agire in modo efficace per essere ciò che desideri? Come prendere il timone di corpo e mente per ottenere risultati concreti e duraturi in modo indipendente? Iniziate a rifletterci e nei prossimi articoli esploreremo insieme le risposte.

 

 

L’Esteta Diversa, Desirée Blanco

Body and Mind Expert
guida del cambiamento fisico e amor proprio nel mondo femminile.
Aiuto le donne ad essere chi e cosa vogliono, valorizzando bellezza e unicità.
Ho unito l’esperienza scientifico farmaceutica a quella del problem solving strategico,
in un percorso unico e specifico per mente,corpo e spirito.
Specialità : Integrazione,Ormoni e Dimagrimento,Solution Talk, Bioenergetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.