Gli occhi del critico d’arte

Cultura e spettacolo

Il critico d’arte, sulla base di una conoscenza approfondita della storia dell’arte, della storia della critica d’arte e della filosofia estetica, si occupa di collocare nel tempo e di attribuire le opere del passato non ancora classificate; inoltre distingue le opere autentiche dalle sue false copie e stima il valore di un’opera. Questo se lavora su opere di epoche precedenti. Il suo lavoro nell’ambito dell’arte contemporanea è, almeno in parte, differente. L’arte contemporanea si avvale di molti linguaggi e sfugge alle etichette del passato. Ogni artista utilizza tecniche proprie e compie un percorso di ricerca personale nel contesto del mondo attuale. Il compito del critico d’arte è quello di saper riconoscere il valore estetico di un’opera e metterla in luce. Spesso il critico d’arte è oggi anche consulente artistico perché affianca gli artisti emergenti affinché diventino artisti affermati. 

Personalmente, instauro un rapporto con l’artista, raccolgo la sua visione dell’arte e, sulla base della mia competenza, ne ricostruisco la poetica. Quindi osservo, scelgo, ascolto, scruto, rifletto e scrivo. Parlo con l’artista e dò voce alle sue opere. È un cammino di conoscenza e di valore: vado a toccare le corde dell’anima di un’opera e le faccio vibrare attraverso il suono delle parole che le raccontano. Così, molti più occhi possono guardare e, allo stesso tempo, comprendere e apprezzare le opere d’arte. Ciò comporta anche il saper vagliare e consigliare le vie da percorrere per diffondere il nome dell’artista e la conoscenza delle sue opere. Nel nostro tempo, dominato dalla tecnologia e appiattito sugli schermi di PC e smartphone, penso vi sia molto bisogno dell’arte, sia come elemento di aggregazione, sia come attività in cui l’essere umano si sporca le mani con la materia. Con la maestria della sua manualità e la sua lungimiranza personale e professionale, l’artista forgia opere che riscoprono la ricerca del mistero della Bellezza e, pur a partire dalla contingenza, aspirano all’Eternità.

1 thought on “Gli occhi del critico d’arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.