La commissione d’inchiesta russa ha dichiarato: Prigozhin è morto, i test genetici lo confermano

Esteri

La commissione d’inchiesta russa ha dichiarato che i risultati dei test genetici hanno confermato l’identità di tutte le persone morte nell’incidente aereo di mercoledì, nella regione di Tver, tra cui il fondatore del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin. Lo riporta l’agenzia di informazione russa RIA Novosti. Le identità di tutte e dieci le persone uccise nell’incidente aereo – si spiega – corrispondono all’elenco riportato nel foglio di volo. Il comitato investigativo ha infatti così riferito su Telegram: “Nell’ambito delle indagini sull’incidente aereo nella regione di Tver sono stati completati gli esami genetici molecolari. Sulla base dei risultati è stata stabilita l’identità di tutti e dieci i morti, che corrispondono all’elenco riportato sul foglio di volo”. Mercoledì sera, un business jet Embraer Legacy si è schiantato vicino al villaggio di Kuzhenkino nella regione di Tver. A bordo c’erano dieci persone, tra cui tre membri dell’equipaggio. L’aereo precipitato apparteneva alla LLC MNT-Aero, specializzata nel trasporto aziendale. L’autorità dell’aviazione civile russa aveva riferito che Prigozhin, insieme ad alcuni dei suoi migliori luogotenenti, era sulla lista delle persone a bordo dell’aereo precipitato. Secondo la Federal Air Transport Agency russa – ricorda Ria Novosti – a bordo dell’aereo Embraer c’erano: Prigozhin Evgeniy, Propustin Sergej, Makaryan Evgeniy, Totmin Alessandro, Chekalov Valeriy, Utkin Dmitrij, Matuseev Nikolaj, il comandante LevÜin Aleksei, il copilota Karimov Rustam, l’assistente di volo Raspopova Kristina. Secondo la commissione d’inchiesta russa sono morti tutti: la commissione ha infatti dichiarato che, dopo gli esami forensi, tutti i 10 corpi recuperati sul luogo dell’incidente sono stati identificati e le loro identità “sono conformi alla lista”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.