Le anime belle della sinistra combattono l’emergenza sicurezza in Atm coi poster

Fabrizio c'è Milano
ATM ha finalmente deciso di affrontare lo stillicidio di aggressioni e violenze contro i propri lavoratori! Sono infatti comparsi nelle stazioni del metrò dei manifesti con la scritta “Rispettiamoci”.
Diciamo la verità : è  un approccio un po’ buonista e ingenuo. Da anni i lavoratori ATM attendono l’applicazione del protocollo sulla sicurezza siglato col Comune, che prevederebbe l’aumento del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico della Polizia Locale oggi ridotto a numeri ridicoli e invisibili. Oppure il conferimento della qualifica di pubblico ufficiale alla sicurezza ATM. Oppure ancora i Sindacati chiedono di non lasciare un solo addetto  per ogni stazione nelle cento e più fermate delle linee MM. E chissà da quanti anni si chiede ad ATM di fare qualcosa di strutturale contro il “salto del tornello” , il cui contrasto è alla base di decine di aggressioni ad agenti di stazione.
Dopo scioperi dei lavoratori esasperati e vertici in Prefettura sul tema sicurezza, le anime belle della sinistra al governo di Milano hanno partorito questo manifesto!
Chissà che effetto farà alle baby gang che popolano il trasporto pubblico il venerdì e sabato sera oppure alle borseggiatrici seriali sempre in azione.
L’importante è non turbare il buonismo e la narrazione di Milano città accogliente dove ogni illecito è consentito. Infatti nel manifesto  si precisa che ATM è una “azienda aperta e inclusiva” . Non sia mai che qualcuno a Palazzo Marino pensasse che si vuole combattere veramente per avere più sicurezza e minore evasione tariffaria.

2 thoughts on “Le anime belle della sinistra combattono l’emergenza sicurezza in Atm coi poster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.