Alle sparate di Majorino, risponde Fontana

Lombardia

“Non so dove Majorino prenda queste notizie”, replica Fontana. Su dieci miliardi di euro del Pnrr la Regione Lombardia “ha la gestione diretta soltanto di due miliardi, di cui 1 miliardo e 200 milioni per la crisi sanitaria, case e ospedali di comunità. Poi abbiamo alcuni milioni per acquistare dei treni e un’altra parte per l’housing sociale. Tutte le nostre cose stanno andando avanti nel rispetto dei tempi. Non posso contrastare notizie che non esistono”, osserva Fontana, che contesta anche l’affermazione di Majorino secondo cui l’Aler, gestita dalla Regione, mantiene 15mila case sfitte. “Anche su questo – precisa – le notizie bisogna darle correttamente perché di quelle 15mila case, 5mila sono di proprietà e gestione diretta dei comuni. A Milano il 40 per cento delle case non assegnate fanno riferimento al comune di Milano. Noi stiamo accelerando molto, abbiamo già modificato delle procedure per renderle più celeri: nel primo semestre abbiamo aumentato l’assegnazione del 100 per cento, ma fino al 2019 le assegnazioni venivano fatte esclusivamente dai comuni”, ha aggiunto Fontana.

Quindi, “se parliamo di contenuti e di proposte ha un senso” ma “non posso smentire le balle che racconta” e un confronto diventa inutile se “parliamo solo di cose non vere”. Riguardo la capacità di spendere i fondi europei, “abbiamo ricevuto un premio dalla Commissione Europea perché li spendiamo tutti e bene. Siamo stati i primi a presentare i progetti a livello europeo per il nuovo settennato. “Che confronto ci può essere?”, conclude Fontana.

“Regione Lombardia ha istituito un assessorato alla Disabilità e ha approvato il Piano di azione Regionale per le politiche in favore delle persone con disabilità. Un Piano che prevede nel triennio di riferimento l’investimento di oltre un miliardo di euro e che viene aggiornato annualmente, con il quale viene definita la cornice delle politiche che riguardano le persone con disabilità, le loro famiglie, l’inclusione, l’autonomia e la centralità della persona stessa”. Così Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, interviene sul tema delle politiche connesse alla disabilità.

“Come dire – conclude il presidente Fontana – noi proponiamo fatti e azioni concrete, altri strumentalizzano un tema così importante con fake news a scopo elettorale arrivando addirittura a inventare anche fantomatiche e inesistenti spese di rappresentanza che certificano la bassezza di certi candidati. Ma quali dieci milioni di euro, per le spese di rappresentanza istituzionali, documentate e agli atti, la cifra ammonta a quarantamila euro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.