A Sala non importa, ma ecco gli episodi di criminalità di ieri

Milano

E’ un bollettino raccapricciante quello che la cronaca segnalava ieri, pare quasi che in città sia sparita la consapevolezza del male. Purtroppo succede ogni giorno, considerata la frequente impunità, l’ideologia assurda di Sala, l’insufficienza di agenti. Se Sala non se ne rende conto in fretta, Milano ospiterà sempre più criminali a scapito dei milanesi. 

La cronaca degli ultimi episodi tratti dall’agenzia mianews

-E’ salito a nove il numero delle vittime delle aggressioni avvenute nella notte di Capodanno in piazza Duomo a Milano. La Procura di Milano, che indaga per violenza sessuale di gruppo insieme alla squadra Mobile, ha identificato quattro giovani ragazze in più rispetto a quelle coinvolte nei tre episodi conosciuti in cui le ragazze hanno subito abusi e molestie pesanti. 

– È durata poco la fuga del marocchino di 31 anni che, intorno alle 21.20, ha rubato un cellulare a bordo di un mezzo ATM. L’episodio è avvenuto mentre il mezzo transitava in Piazza Ascoli. L’uomo si è avvicinato ad un’italiana di 26 anni e le ha strappato di mano il telefono. Sceso per strada ha tentato di allontanarsi, ma è stato fermato nella vicina via degli Scipioni dalla donna e da alcuni passanti. L’uomo è stato arrestato e il cellulare restituito.  

– La polizia ha arrestato una cubana di 32 anni per furto aggravato. Poco prima della 16 di ieri, la donna è entrata nel centro commerciale Coin in Piazza Tre Torri, a Citylife, e ha nascosto in una borsa schermante diverse confezioni di profumo per un valore complessivo di 600 euro. La 32enne è stata però fermata dalla vigilanza all’uscita delle casse. È invece ancora latitante e non identificato il complice della donna. 

– È ricoverata in codice verde al Policlinico con prognosi di 30 giorni e fratture al volto, una donna peruviana di 33 anni colpita ieri in volto dal compagno. I fatti si sono verificati attorno alle 8.30 in piazza Aspromonte. Secondo le ricostruzioni, la donna si sarebbe rifiutata di seguire nella sua abitazione il compagno, un peruviano di 33 anni con precedenti penali. Visto il rifiuto della donna, l’uomo avrebbe cominciato a colpirla con pugni e calci. Giunti sul posto, gli agenti hanno trovato la 33enne con il volto sanguinante. Trasportata in ospedale, alla donna è stata diagnosticata una frattura scomposta delle ossa nasali. In seguito ad accertamenti, la polizia ha appurato che nella coppia c’erano già stati altri episodi simili, ma senza alcuna denuncia. L’uomo è stato arrestato per lesioni. 

– È ancora ricercata l’italiana di 30 anni che ieri poco dopo mezzogiorno ha rubato un rolex ad un italiano di 77 anni in largo Usuelli. In base alla testimonianza della vittima, la donna lo avrebbe avvicinato e abbracciato mentre era intento a scaricare i bagagli dalla propria vettura. Poco dopo l’uomo si è accorto di non avere più l’orologio dal valore di 30mila euro. A causa dell’assenza di telecamere di sorveglianza nella zona, al momento gli investigatori dispongono solo della descrizione della donna fornita dal 77enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.