Sala vuole subito i fondi Pnrr e, senza dibattito, ha inviato lista progetti alla UE

Milano

Dice Sala “Martedì vado a Roma a fare il giro dei ministeri: conto moltissimo sul Pnrr, il governo faccia la sua parte cioè nel dare velocità nell’assegnazione dei fondi. Da qui a Natale bisogna fare chiarezza su cosa potrà rappresentare realisticamente il Pnrr per Milano” E al manager Sala brillano gli occhi perché gestire quei soldi è stata la spinta principale per la sua ricandidatura. Sul come, temo che le fasce deboli non abbiano alcuna priorità, penso che con “Io voglio”, “Io decido, Io tiro dritto”, la democrazia andrà in soffitta.

Il capolista di Milano Popolare e neoeletto per un terzo mandato a Palazzo Marino Matteo Forte ha dichiarato ” Sul Pnrr Sala ancora non è stato chiaro in merito, dopo che in pieno agosto, e senza un dibattito politico nell’aula di Palazzo Marino che è deputata a dare un indirizzo, ha inviato a Bruxelles una lista di progetti per spendere 82mln di risorse Ue. Su quest’ultimo punto, se Sala non immagina l’impiego di risorse comunitarie in un’ottica di ‘effetto leva’ per moltiplicare gli investimenti privati sulla città, rischia di perdere una delle più grandi occasioni della storia recente”. Conclude Forte: “Vista la fase delicata di ripartenza e riscatto della città dopo la pandemia, e vista l’astensione del 53% dei milanesi dalle elezioni amministrative, mi aspetto un maggior coinvolgimento di tutti i gruppi politici ed un rilancio fin da subito dell’attività di Consiglio, da svolgersi in presenza e non più da remoto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.