Bernardo presenta i candidati della sua lista civica e chiede invano per ora il dibattito con Sala

Milano

Giornata intensa ieri per Luca Bernardo, con una riflessione che chiarisce la presunta sicurezza di Sala. Dichiara “I famosi dibattiti tra i candidati sindaco io in realtà continuo a farli con i miei cittadini milanesi che è la cosa più bella”. Il confronto con Sala “l’ho chiesto più volte sia a luglio che a agosto, l’ho chiesto anche una settimana fa, gli ho detto che andavamo insieme in vespa in un quartiere, che sceglievamo assieme ma non mi ha risposto”: così il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo, ospite di Orario Continuato su Telelombardia. “A me fa assolutamente piacere incontrarlo, in tv ma anche sul territorio, incontrarlo è importante”, ha aggiunto.

Ieri è stato il giorno in cui ha presentato i candidati della sua lista civica  “Sono soddisfatto perché siamo riusciti a raccogliere dalla società civile tante persone convinte e con voglia di correre”. Così il candidato sindaco del centrodestra, Luca Bernardo, all’incontro in piazza Cordusio per la presentazione dei capilista della sua lista civica, in occasione della raccolta firme a sostegno delle candidature in Comune. Antonio Genovese e Maria Sforza Brivio sono i capilista e tra i candidati ci sarà anche “un politico”, Manfredi Palmeri, consigliere comunale di lungo corso, già presidente del consiglio comunale in passato, e alle scorse elezioni candidato nella lista civica dell’allora candidato sindaco del centrodestra Stefano Parisi.
All’incontro era presente il capolista Antonio Genovese, allenatore professionista di calcio, disabile, che ha sottolineato come la priorità della sua candidatura sia l’abbattimento delle barriere architettoniche per una città accessibile. Da professionista dello sport, una domanda anche su San Siro e il nuovo stadio: “Io sono un nostalgico, San Siro non lo abbatterei mai – ha detto il capolista della lista Bernardo -. Farei come Wembley, magari utilizzandolo per la Nazionale, è un tempio del calcio e sarebbe un peccato buttarlo giù”. (f0nte mianews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.