Tommaso Claudi: il console italiano che salva i bambini a Kabul

Politica

Il vice console in Afghanistan, Tommaso Claudi, è l’ultimo diplomatico italiano rimasto nel Paese riconquistato dai talebani. Da giorni è impegnato senza sosta nelle operazioni di evacuazione da Kabul di concittadini e afghani. E’ salito agli onori della cronaca per alcune foto che mettono in luce tutto il suo valore. Negli scatti, diventati virali sul Web, si vede Claudi aiutare un bambino, spaventato e in lacrime, a superare un muro all’interno dell’aeroporto di Kabul.

Il vice console a Kabul (31 anni da compiere il 30 agosto) è originario di Camerino (Macerata). Ricco il suo curriculum con due lauree, una in Linguistica a Pavia, la seconda in Relazioni Internazionali alla Cattolica di Milano.

Superate le prove diplomatiche, nel settembre del 2017 Claudi viene nominato Segretario di legazione in prova alla carriera diplomatica, confermato in ruolo dal 5 giugno 2018. Qualche mese dopo, nel gennaio del 2019, arriva come secondo segretario commerciale a Kabul. Il diplomatico è appassionato di basket e ciclismo ed è molto attivo su Twitter nel lanciare messaggi di pace e fratellanza tra afghani e italiani e in difesa dei diritti delle donne.

“A Kabul, davanti a una situazione drammatica, Tommaso Claudi è fino all’ultimo secondo utile in prima linea per aiutare il popolo afghano, insieme ai nostri militari – scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio – L’Italia non vi volterà le spalle. Grazie Tommaso, siamo tutti orgogliosi di te, del lavoro che stai facendo senza sosta, con amore e dedizione”. (Tgcom24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.