Il commento di Luciano: Euro 2020, gruppo A

Sport

 

Auguri, Eriksen! Torna presto…

Seconda giornata dell’europeo, con un incontro interessante del gruppo A che comprende Italia, Galles, Svizzera e Turchia, e due del gruppo B. Di quest’ultimo, uno in particolare tra Danimarca e Finlandia, ha procurato non poca suspence sia agli spettatori che alle squadre in campo, ma anche ai tifosi dell’Inter. Durante la partita, infatti, esattamente al 43′ del primo tempo, il centrocampista nerazzurro Eriksen in fase di rientro dopo una azione d’attacco, improvvisamente perde il passo, vacilla e crolla faccia a terra, esanime. Panico e disperazione, accorrono i sanitari e al giocatore vengono praticati immediatamente massaggi cardiaci. Si rende necessario l’intervento immediato dell’ambulanza e il ricovero d’urgenza in ospedale, ma poco prima dell’arrivo a destinazione il giocatore fortunatamente riprende conoscenza, e viene comunque intubato e stabilizzato. In serata giungono poi notizie rassicuranti, pare sia fuori pericolo ma ovviamente rimarrà in osservazione per accertamenti più accurati sull’origine del malore. Giungono immediatamente messaggi di incoraggiamento e auguri dal mondo calcistico, da Marotta a CR7Lukaku ed altri. La partita viene inizialmente sospesa, ipotizzando la ripetizione il giorno successivo, ma le notizie di cessato allarme consentono alla Federazione UEFA di disporre la ripresa dell’incontro in serata.

Dopo questa imprevista e brutta parentesi, la cronaca si riduce all’essenziale anche perché l’unico gol da raccontare non è della squadra di Eriksen ma della Finlandia, che involontariamente sfrutta così, nella ripresa della partita, un clima inevitabilmente turbato dall’episodio e dallo stato emotivo della Danimarca. Nasce un risultato che in un normale contesto sarebbe una sorpresa, e decide un gol di Pohjanpalo con quella che, a tutti gli effetti, è l’unica conclusione finlandese verso la porta di Schmeichel. I danesi invece calciano eccome, ma trovano costantemente Hradecky sulla propria strada. Anche al 74′, quando il portiere del Bayer Leverkusen blocca un rigore calciato malissimo da Hojbjerg. Gara naturalmente condizionata da quanto avvenuto al 43′ del primo tempo, ma intanto la Finlandia vive una serata destinata a entrare di diritto nella propria storia calcistica. Mentre la Danimarca, la grande favorita del gruppo B dopo il Belgio, è già costretta a inseguire.

Si chiude con un pareggio il secondo match del gruppo A tra Galles e Svizzera. Le due prossime avversarie degli azzurri danno vita a un incontro equilibrato e ricco di occasioni a Baku. Vantaggio degli elvetici nella ripresa grazie al colpo di testa dello scatenato Embolo, uno dei migliori se non il migliore in campo, e pareggio dei britannici con Moore, bravo a girare di testa un cross di Morrell. Un punto a testa in questo esordio ad Euro 2020 per le squadre di Page e Petkovic. Prestazione incolore dello juventino Ramsey, come sempre solido l’atalantino Freuler.

Ultimo match della serata, gruppo B tra Russia Belgio, con i “diavoli rossi” di Lukaku e Mertens che imitano anche nel punteggio l’Italia, battendo 3-0 la squadra di Cherchesov. Mattatore della serata, manco a dirlo, “Big Rom” Lukaku che mette a segno una doppietta, pur non disputando una partita al meglio delle sue possibilità. Ma sempre al servizio della squadra per sostegno ed altruismo, il nerazzurro si distingue per opportunismo e quando l’occasione diventa propizia, non perdona. Come per l’Italia, il primo gol scaturisce in modo fortuito, ma non per autogol anche se in effetti può essere considerato come tale. Infatti, al minuto 10 su cross dalla destra Lukaku parte in offside, ma Semenov sbaglia tutto, rinvio maldestro, palla a Lukaku che col mancino insacca. Al 19′ sempre Lukaku parte ancora in velocità e dalla destra appoggia un gran pallone a Dendonker, che spara dal dischetto incredibilmente alto. I belgi raddoppiano su un’altra distrazione difensiva della Russia al 34′, tiro-cross di Carrasco, respinge malissimo Sunin, arriva facile Meunier e insacca da due metri. Russia in palese difficoltà, tenta qualche replica ma con scarsi risultati, e all’87 è ancora Lukaku a concludere, doppietta e partita chiusa col terzo gol.

Oggi, Domenica 13 Giugno, per il gruppo C saranno di scena AustriaMacedonia del Nord (ore 18) e Olanda-Ukraina (ore 21), mentre per il gruppo D si giocherà alle 15 Inghilterra-Croazia. Buona visione a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.