PD Milano, nuovo tesseramento, nuovo giro di giostra, ma Sala non c’è

Milano

Non vorrei succedesse come nell’Aida “Partiam..Partiam…Partiam”, ma non si muove nessuno. Il PD, specialista e raffinato negli slogan riparte e  annuncia “Il PD Milano Metropolitana dà il via alla campagna di tesseramento 2021.”

“Una chiamata per ricominciare, una scossa per essere protagonista anche a livello nazionale. Bisogna ricominciare a credere e a sperare che le cose possano andare meglio, e sono tante le battaglie da portare avanti, per i nuovi diritti dei lavoratori, per l’ambiente, per una società equa e inclusiva per tutte e per tutti.”: dichiarazioni di Silvia Roggiani, segretaria del Pd metropolitano. E per ricordare a chi avesse dimenticato, promotrice e autrice della campagna elettorale pro Sala “Chiamami ancora Milano”

Ma Sala non è più rosso, ma verde e che un Sindaco di Milano abbia scelto di andarsene dal malcostume correntizio e assetato di potere, non è poca cosa. Niente foto con il pugno chiuso e la maglietta di Che Guevara? Vedremo…potrebbe rinnovare simboli e gesti per mantenere le simpatie degli antagonisti. Per quanto riguarda l’intenzione di tutelare “i nuovi diritti dei lavoratori, per l’ambiente, per una società equa e inclusiva per tutte e per tutti” quasi fosse un programma innovativo, non basta l’adesione alle parole. Ma saranno in prima linea i piddini vecchi e (si vedrà) nuovi a rispondere al richiamo “Chiamami ancora Milano”, a prescindere…?

Una curiosità: che fine hanno fatto i renziani? Ora tutti lettiani?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.