Proteste contro Granelli per ciclabile Legioni Romane: caos traffico e parcheggi

Milano

Altre proteste contro Granelli. Riferisce mianews “- L’intervento di corsie ciclabili lungo l’asse stradale di via Zurigo, via Berna, viale Legioni Romane e via Saint Bon ha portato all’aumento del traffico e a problemi di carenza di sosta per le automobili: lo sostengono i comitati dei residenti di zona che oggi, nel corso della commissione Mobilità online convocata per fare il punto sulla mobilità su due ruote del quartiere, hanno sollevato le loro perplessità. “Sono arterie già di per sé trafficate perché accolgono il traffico proveniente dai comuni limitrofi, da chi entra in città. La ciclabile anziché risolvere i problemi esistenti ne ha creati di nuovi”, hanno spiegato i portavoce dei residenti. Come è emerso nel corso della commissione, dal 2011, sono stati rilevati 188 incidenti su viale Legioni Romane, di cui 26 hanno visto il coinvolgimento di pedoni di cui 4 deceduti. Mentre nell’intero asse Berna-Zurigo i pedoni coinvolti in incidenti stradali sono stati 42, con 7 decessi. Infatti, insieme al carico di traffico in entrata dai comuni limitrofi, la domanda di sosta e la necessità di implementare la rete ciclabile, l’alta incidentalità sarebbe stata la motivazione principale che ha portato alla decisione di realizzare le nuove corsie per le bici lungo il percorso esaminato oggi in commissione.

“L’asse su cui siamo intervenuti non poteva più essere un’autostrada che entra in città. Secondo la logica del Pums, approvato a novembre 2018 dal Consiglio Comunale, dobbiamo fare in modo che il traffico si fermi prima di entrare in città. Le strade in esame sono circondate da abitazioni e vanno messe in sicurezza”, ha spiegato l’assessore alla Mobilità Marco Granelli. Perplessità sono state sollevate dal Comitato di via Lucerna, adiacente a via Zurigo, per la possibilità di rendere a senso unico la strada in questione: “Speriamo che l’intervento non si faccia, perché sarebbe troppo pericoloso”.

Tra gli interventi contrari alla pista ciclabile anche quello di Marco Bestetti, presidente del Municipio 7: “Il Municipio non è stato interpellato. Abbiamo scoperto della cosa quando abbiamo visto i cantieri. Inoltre sono stati spesi 600mila euro per la realizzazione di questa ciclabile, risorse prelevate dalla manutenzione straordinaria delle strade”. Mentre Santo Minniti, presidente del Municipio 6, si è detto complessivamente “favorevole all’iniziativa. C’è però il problema del traffico da risolvere, una correzione opportuna ad esempio sarebbe quella di ridurre i tempi semaforici in alcune strade limitrofe”.

“Valuterò se presentare un esposto alla Corte dei Conti per danno erariale in virtù dello spostamento dei fondi per la manutenzione stradale per la realizzazione di inutili e pericolose ciclabili. Invito l’assessore a tornare sui suoi porsi proprio in considerazione dell’importanza dello snodo logistico fondamentale in questa fase”, ha commentato invece il consigliere di Forza Italia Alessandro De Chirico.

L’assessore Granelli ha invece fatto sapere che su alcune delle “criticità sollevate ragioneremo nelle prossime settimane se intervenire. Prenderemo in considerazione possibili interventi migliorativi come abbiamo sempre fatto. Ragioneremo sui tempi semaforici, sistemazioni geometriche per migliorare alcune svolte problematiche, parcheggi dedicati invalidi, per carico scarico e più sosta blu che tutela i residenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.