Municipio 9: grandi disagi per la ciclabile di via Alserio, spostarla su marciapiede

Milano

Il Municipio 9 ha  approvando una delibera per chiedere a Palazzo Marino che esamini i problemi creati dalla pista ciclabile di via Alserio e provveda a spostarla dalla carreggiata al marciapiedi.
Le criticità evidenziate dal Municipio sono molteplici: “Su segnalazione di cittadini”,  riporta la delibera, “è stato rilevato che l’attuale pista ciclabile segnata sulla carreggiata della via in oggetto ha ristretto il calibro della strada e che in conseguenza di ciò si sono venuti a creare diversi problemi tra cui il rallentamento ed il blocco del traffico di veicoli con la creazione di file molto lunghe con pregiudizio per l’inquinamento dell’aria e la salute dei cittadini”. “La situazione suddetta”, prosegue “crea inoltre problemi di sicurezza agli stessi ciclisti, poiché la pista ciclabile esistente risulta nascosta dalle auto in sosta lungo l’asse viario in oggetto”. La situazione sarebbe inoltre ” aggravata dalla chiusura al traffico di Via Toce, che in precedenza consentiva uno sfogo del traffico verso Via Farini, finendo per incanalare il flusso di veicoli maggiore su via Alserio”.
Da questo deriva la richiesta di spostare le strisce ciclabili sul marciapiedi, sostenendo che “I marciapiedi su entrambi i lati della strada sono molto ampi e che su questi è possibile ospitare, in sicurezza, le piste ciclabili suddette oltre che spazi per il passaggio dei pedoni”

Infatti i marciapiedi “da un lato sono 4 metri e novanta e dall’altro 4.80. Quasi dieci metri totali”, spiega Giuseppe Lardieri, presidente del Municipio 9, “potrebbero benissimo ricavarsi i due metri necessari per la ciclabile sopra i marciapiedi. Ma evidentemente disegnarle per terra non aveva costi per l’amministrazione comunale che ha creato in questo modo un problema per gli automobilisti. Lo stesso accadrà probabilmente a causa della ciclabile in viale Zara dove il traffico dai controviali si riverserà nella corsia centrale”. Venerdì in una commissione online aperta ai cittadini “raccoglieremo ulteriori istanze e affronteremo il problema di via Alserio”, ha annunciato Lardieri.
La richiesta del Municipio 9 di spostare la ciclabile nasce anche a seguito di una petizione online su charge.org firmata da più di 250 cittadini che denunciano “grandi disagi” dovuti alla pista ciclabile di via Alserio, evidenziando “Pericolosità di attraversamento per i pedoni”, “difficoltà per il passaggio dei mezzi di soccorso”, “rallentamenti e incolonnamento di vetture a partire da piazzale Segrino” e “aumento dello smog”.

1 thought on “Municipio 9: grandi disagi per la ciclabile di via Alserio, spostarla su marciapiede

  1. Prima della modifiche in via Alserio, per la realizzazione della pista ciclabile, le macchine partivano in quarta da piazzale Segrino per “bruciare” il semaforo all’incrocio con via Cola Montano, andandosi spesso a “schiantare” contro altre macchine all’incrocio intermedio con via Civerchio e via Pollaiolo, estremamente pericoloso. L’inquinamento dovuto a motori a tutto gas ed il rischio sulle strisce pedonali era persino superiore e durava tutto il giorno, mentre ora le file si producono solo all’inizio, al mattino, e nel tardo pomeriggio. La soluzione attuale ha perlomeno ridotto il disagio; quella finale auspicabile sarebbe di rendere via Alserio una zona a traffico limitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.