Municipio 9 – Indagine online sulle abitudini culturali per l’infanzia nei quartieri di Dergano, Bovisa, Affori, Niguarda e Pratocentenaro

Cultura e spettacolo

L’indagine, ideata e realizzata dal Teatro del Buratto e dall’Associazione Via Dolce Via, su richiesta del Municipio 9, si svolge attraverso la compilazione di un questionario online, disponibile fino al 31 marzo 2021. Per i primi 100 cittadini che compilano il form sono disponibili “buoni” da 10 euro da spendere nelle attività commerciali della zona

Link questionario https://forms.gle/87eT4x1MZjXP3Teu8

A seguito della pandemia e della chiusura prolungata di teatri, cinema, circoli e spazi aggregativi in genere, il Municipio 9 e il Teatro del Buratto si sono chiesti se e come le abitudini culturali e sociali delle persone sono cambiate. Ma anche al di là dell’infausta e inaspettata situazione contingente, si ritiene necessario aprire un dialogo diretto con gli abitanti per capire come intercettare nuovi pubblici che non frequentano, o frequentano poco, le iniziative e gli spazi culturali aggregativi sul loro territorio, quindi per rendere l’offerta culturale realmente più inclusiva. È evidente, infatti, che ormai sia necessario per le istituzioni culturali di una città come Milano lavorare sull’inclusione e sull’integrazione delle diverse comunità straniere residenti sul territorio, spesso difficili da coinvolgere nella vita sociale e culturale. Dunque, si è realizzato un questionario compilabile facilmente da ogni device, e in particolare da ogni smartphone, per indagare come i cittadini passano il loro tempo libero, soprattutto in relazione ai bisogni culturali e aggregativi dei bambini e delle bambine, fascia d’età 0-10 anni: quali sono i loro desiderata, cosa manca o come si può migliorare l’offerta culturale del loro territorio.

Inoltre, le domande sono rivolte a indagare come la pandemia abbia inciso sulle abitudini delle persone e se lascerà tracce a medio-lungo termine sui consumi culturali.

Il progetto ha carattere fortemente innovativo poiché si pone come una delle prime ricerche specifiche su questi temi a seguito della situazione pandemica vissuta negli ultimi 12 mesi. Inoltre, il progetto ha carattere sperimentale, poiché si propone di essere un prototipo, eventualmente aggiornabile, a seguito della risposta di questo primo significativo campione, da replicare in tutta l’area del Municipio 9 di Milano, ed eventualmente in altre aree cittadine.

Si tratta di una ricerca bottom-up, che dal basso disegna quanto più fedelmente possibile i bisogni culturali di un territorio, per favorire la costruzione di nuove risposte più adeguate e fruibili per il territorio stesso, con particolare attenzione ai bisogni psicologici ed emotivi dell’infanzia, che ha subito forte privazioni affettive e relazionali, a causa del distanziamento sociale imposto dalla pandemia da Covid-19.

L’analisi puntuale dei dati raccolti verrà resa pubblica e i dati così utilizzabili (ovviamente sempre in forma anonima e aggregata) permetteranno alle istituzioni e alle realtà culturali del territorio di progettare meglio le politiche culturali dedicate all’infanzia, alle famiglie, alle scuole.

Per la diffusione dell’iniziativa sono state coinvolte le associazioni di commercianti del territorio che, attraverso l’adesione degli esercizi commerciali, si impegnano a diffondere i materiali promozionali dell’iniziativa (locandine e volantini) e favorire risonanza e risposta e alla ricerca. Per incentivare la partecipazione si è definita l’offerta di 100 buoni da 10 euro per i primi 100 cittadini che risponderanno al questionario. I buoni potranno essere spesi nei negozi di quartiere aderenti all’iniziativa.

Il progetto rappresenta anche un modo nuovo per fare rete tra le realtà culturali e commerciali, al fine di rendere più corrispondente alle esigenze degli abitanti, più inclusiva e accessibile l’offerta culturale sul territorio. Una buona pratica che potrebbe essere ampliata, diffusa e replicata anche in altri quartieri.

Il questionario verrà promosso anche presso scuole, oratori, studi medici/pediatrici, tutte le realtà che si occupano a vario titolo di infanzia, e individuate attraverso una mappatura dei quartieri.

L’indagine è realizzata e coordinata dal Teatro del Buratto e dall’Associazione Via Dolce Via in collaborazione con Associazione Rob de Matt, Mamusca, Associazione Nuovo Armenia, Circolo ARCI La Scighera, Associazione Meraki. Si ringraziano, inoltre, le associazioni As.Co Affori, BovisAttiva, AsCoArt Niguarda per la diffusione dei materiali nei negozi aderenti.

Chiusura questionario: 31 marzo 2021

Condivisione pubblica dei risultati nel mese di maggio 2021.

Link Questionario: https://forms.gle/87eT4x1MZjXP3Teu8

Evento Facebook: https://fb.me/e/3oifzRTGp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.