Danneggiamento di 4 sedi di Poste Italiane, perquisite abitazioni anarchici

Cronaca

La Digos, informata del possesso di materiale esplosivo da parte di militanti di area anarco-insurrezionalista, ieri mattina nei quartieri Ticinese e Corvetto, ha eseguito alcune perquisizioni domiciliari. Lo ha comunicato la Questura.

Durante l’operazione, in uno degli appartamenti, sono stati rinvenuti una busta di plastica contenente alcuni indumenti: una tuta, una felpa, dei pantaloni e dei guanti, che gli investigatori della Digos hanno ricollegato all’indagine in corso sulle azioni di danneggiamento avvenute a Milano, ai danni di quattro agenzie di Poste Italiane, quando, mediante un liquido sigillante, sono state manomesse delle casse bancomat. Il materiale rinvenuto è stato sequestrato e il padrone di casa è stato indagato in stato di libertà per il reato di danneggiamento aggravato.

Il danneggiamento delle quattro sedi di Poste Italiane è avvenuto l’8 gennaio scorso ed è stato rivendicato il 15 gennaio sul sito d’area roundrobin.info, come azione in solidarietà ai condannati nel processo scaturito dall’operazione “ScriptaManent”, coordinata dalla Procura di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.