I complimenti di Ursula non bastano per richiedere l’attivazione dei progetti finanziati da UE

Fabrizio c'è Milano
Le parole del Presidente UE Ursula Von Der Leyen alla inaugurazione dell’ Anno Accademico della Università Bocconi sono un bel riconoscimento a Milano.” Milan l’e’ un Gran Milan ” e la consapevolezza di quanto dinamismo ci fosse a Milano prima del Covid  confermano   l’ottima reputazione di cui gode Milano nel mondo nonostante le paginate sul virus.
Le parole della Presidente UE non devono però essere una scusa per cullarsi sugli allori o per dare per scontati aiuti. Se il Governo e anche il Comune non si danno una mossa a presentare progetti credibili per il Recovery Fund, Milano non potrà certo aspirare a essere eccellenza anche nel post Covid.
Che al Governo ci siano degli improvvisati che non hanno attitudine a prendere decisioni rispettando i tempi è cosa nota e solo  il responsabile spirito patriottico delle opposizioni può salvarci. Anche Milano però deve concretamente formulare una proposta. Siamo in ritardo: nell’ultimo dibattito in Consiglio Comunale sul Recovery Fund erano assenti sia il Sindaco che i progetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.