Sala pensa al Taxisharing …Chi prenderebbe oggi il taxi con uno sconosciuto?

Fabrizio c'è Milano

Il buon senso manca proprio a Sala. Il Comune voleva lanciare in piena emergenza Covid il Taxi condiviso o Taxisharing.

Il Taxisharing è un servizio che prevede che più clienti, che non si conoscono e fermano il taxi per strada, usino lo stesso taxi per raggiungere zone limitrofe o lo stesso luogo.

Ci sono volute 3 ore di dibattito in Commissione, la opposizione di Forza Italia e Lega, il parere di tutti i rappresentanti della categoria, le facce stranite dei PD, per convincere Granelli che non è il periodo di lanciare il Taxisharing.

Oggi sarebbe il momento peggiore per lanciare questo servizio. Chi prenderebbe oggi un taxi con uno sconosciuto?

Inoltre in questo momento il servizio Taxi ha il 70% in meno dei passeggeri perché è sparita tutta la clientela businness, turistica e ora anche quella della Movida. Non vi è domanda ed è dunque meglio attendere una ripresa della attività economiche per non far fallire  il nuovo servizio condiviso.

Granelli ha insistito sul fatto che il servizio potrebbe beneficiare di un finanziamento europeo di 140.000. E’ chiaro che essendo l’emergenza Covid diffusa in tutta Europa,  anche la UE sposterà i termini di questo finanziamento ad un momento più propizio. Quindi le risorse non andranno perse, così come l’idea, che rimane buona per ampliare l’offerta di auto pubbliche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.