Cangini (FI): “Giorgetti ha ragione: eleggiamo un’assemblea Costituente per le riforme”

Economia e Politica

La svolta della Lega e le dichiarazioni di Giancarlo Giorgetti : Come riportato nei giorni scorsi dal Corriere della Sera, secondo Giancarlo Giorgetti, “se vorremo in futuro governare, Matteo dovrà incontrare Draghi e poi chiedere l’iscrizione al Ppe”. In questa frase c’è la consapevolezza del fatto che “le altre strade battute si sono rivelate impercorribili” e che per proporsi alla guida del Paese “bisogna cambiare direzione“.

Andrea Cangini nel suo blog propone “Eleggere un’Assemblea costituente per fare davvero quella grande riforma delle Istituzioni (e della Pubblica amministrazione, e della Giustizia) di cui si parla invano da oltre trent’anni. Nel mio piccolo, lanciai l’idea con una lettera al Corriere della Sera nel maggio del 2018, ad inizio legislatura. Proposi di eleggere una Costituente contestualmente alle europee della primavera successiva. Non se ne fece nulla. Oggi, con un’intervista a Repubblica, Giancarlo Giorgetti indica la medesima strada. Sarebbe grave se il ceto politico lasciasse cadere le sue parole. 

Dare all’Italia Istituzioni efficaci ed efficienti è oggi più urgente che mai. Ma se vogliamo che la stabilità dei governi e la centralità del Parlamento corrispondano all’interesse dei cittadini a veder concretamente e rapidamente realizzati gli “annunci” di chi governa e all’interesse degli operatori economici e degli investitori internazionali a poter programmare i propri affari, occorre anche sburocratizzare il Paese e velocizzare i processi. (blog Andrea Cangini senatore F.I)

Finiamola con gli annunci, finiamola con i bluff. Occorre un’assunzione di responsabilità politica collettiva. Occorrono serietà e realismo: occorre eleggere un’Assemblea costituente.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.