Urbanistica tattica vuol dire degrado

Lombardia

Si chiamano Pierfrancesco Maran, Caterina Antola e Antonella Bruzzese gli Amministratori comunali del Partito Democratico raffigurati orgogliosi nel giorno dell’inaugurazione della “RIGENERAZIONE” della rotonda di Rimembranze di Lambrate.

Il progetto di “URBANISTICA TATTICA”, studiato insieme alle Associazioni loro adepte chiamate Vivilambrate, avrebbe dovuto, (a loro dire), allontanare i bivaccanti e ravvivare la socialità locale.

Invece, come sostenevano i residenti, le nuove panchine sono solo servite ad aumentare il degrado attirando gruppi di sudamericani che si sono andati ad aggiungere ai radicati rom.

L’Amsa non fa in tempo a passare che i cestini si riempiono di nuovo sino a trasbordare su tutto il manto erboso.

Sarebbe il caso che gli Assessori Maran, Antola e Bruzzese, per assicurare la pulizia urbana ai residenti, andassero a supportare l’Azienda dei rifiuti milanese a raccogliere la spazzatura abbandonata. Grazie.

Lambrate informata

1 thought on “Urbanistica tattica vuol dire degrado

  1. E’ chiaro, puoi pittare e panchinare quanto vuoi ma chi ci sta intorno quello è e resta. Spero che qualche politico li denunci per procurato sperpero di risorse pubbliche ed il giudice li condanni a ripristinare il tutto ‘manu propria’. Pagherei per poter vedere Maran e Granelli in cannottiera tutti sudati, mentre il capo cantiere gli gira intorno con la bicicletta elettrica esortandoli a darci dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.