Ticinese, rapina un supermercato, ma le immagini della videosorveglianza lo inchiodano

Cronaca

Ha finto  di voler comprare della birra, ma poi, coltello alla mano, ha minacciato la cassiera e ha rapinato un supermercato di zona Ticinese . Il fatto era accaduto lo scorso lunedì, e l’autore della rapina, un pregiudicato italiano di 41 anni, è stato beccato grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza del negozio e anche grazie ad un’impronta digitale che aveva lasciata su una lattina.

Davanti alla cassiera il pregiudicato aveva finto di estrarre dalla tasca i soldi per pagare le birre, ma, non  appena la commessa  ha aperto il registratore subito si è impadronito delle banconote presenti nel cassetto, per un totale di 700 euro, minacciando la donna con un coltello e facendo poi perdere le proprie tracce.

Sul posto erano giunti gli agenti delle Volanti e della Polizia Scientificache avevano espletato i rilievi e gli accertamenti del caso. Subito il giorno dopo però il 41enne è stato riconosciuto dalle forze dell’ordine in piazza XXIV Maggio, in base alle immagini della videosorveglianza e l’impronta  lasciata su una lattina di birra  ha confermato la sua identità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.