Per le ciclabili si lavora anche di notte. Nelle case Mm lavori in attesa e inquilini reclusi in casa

Fabrizio c'è Milano
Chiusi in casa per mesi senza poter aprire i balconi. Questa è  la folle condizione in cui il Comune ha lasciato 36 famiglie di Via Fleming 19.
Il gestore delle case popolari MM era già in grave ritardo nella manutenzione dell’immobile da svariati anni. Nel frattempo sono caduti dei calcinacci e dei pezzi di balconi anche in testa a dei passanti. E così,  con i suoi tempi da tartaruga, MM ha attivato le sue barocche procedure. Ecco dunque che gli inquilini sono stati intimati dalla impresa incaricata di non utilizzare i balconi, di non affacciarsi.
Quindi i poveri inquilini, già abbandonati da Mm nella manutenzione, hanno dovuto passare la quarantena pure senza utilizzare i balconi.
Quando ascolto queste vicende mi viene sempre in mente l’affermazione di Beppe Sala: le periferie sono la mia ossessione!
Ma quando mai caro Sindaco!
L’unica ossessione di Sala però sono le ciclabili. In corso Buenos Aires hanno lavorato pure di notte pur di realizzare in fretta la priorità della città. Invece per le famiglie chiuse nel palazzo di Via Fleming c’è tempo. Convincere  MM a far partire i lavori in un immobile  del Comune può richiedere anni, poi i lavori possono  durare altri anni.  Ma per il Sindaco periferie e quartieri di edilizia pubblica sono un pianeta sconosciuto.

1 thought on “Per le ciclabili si lavora anche di notte. Nelle case Mm lavori in attesa e inquilini reclusi in casa

  1. Via, a.rizzoli civ. 73÷ 87 milano, m.m.case, da anni non ascoltano, piu’ gli inquilini, per le manutenzioni ordinarie, pero’ ci sollecitano per i pagamenti, affitti e’ arretrati conguagli, di romeo, e’ aler inesistenti, ho decaduti!! Qualche sindacato case, sarebbe l’ora di denunciare, il comune di milano, e’ m.m. case. Mannino giuseppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.