Coronavirus – Rosa Pozzani (FI): “In piena emergenza, i volontari delle Gev lasciati a casa dall’amministrazione. “

Milano
Un déjà vu che ricorda quanto recentemente accaduto con il Corpo di Polizia Locale
In data 9 Marzo 2020 alle Gev era stata comunicata la sospensione  delle loro attività sul territorio. Una scelta questa molto discutibile sia per il momento di emergenza  sia perchè le Gev sono un Corpo di 200 volontari a Milano (5000 in tutta Italia) formati per presidiare principalmente le aree verdi cittadine con compiti di Polizia Amministrativa e che sarebbero stati di grande aiuto per il controllo  delle aree verdi (anche con poteri sanzionatori)  atto ad evitare assembramenti di cittadini, pericolosi per il diffondersi del contagio.  Chiedo  al vicesindaco Scavuzzo di riconsiderare la scelta fatta tornando ad impiegare le Gev con regolarità in aiuto alla cittadinanza. Un vero peccato che l’Amministrazione cittadina non si avvalga  del prezioso apporto di questo Corpo di volontari  che,  ricordiamolo sono Guardie Particolari Giurate e quando in servizio Pubblici Ufficiali, coordinandoli con le altre Forze dell’Ordine  per esigenze di controllo  del territorio e sociali come per esempio legate alla consegna delle medicine e delle mascherine agli anziani, per aiutarli nel prelevare al bancomat, per la spesa o per la distribuzione massiccia dei presidi sanitari liberando uomini e mezzi della Polizia Locale utili su altri fronti.  L’Amministrazione comunale utilizza i Centri Sociali (v. Lambretta) e non i volontari che essa stessa ha formato investendo risorse
pubbliche. Benvengano le Gev, piccolo numero ma grande risorsa!

Rosa Pozzani (F.I.)

Vicepresidente Consiglio di Municipio 4

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.