Usura ed estorsione, 5 arresti dei carabinieri

Cronaca

Ieri mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, nei confronti di 5 soggetti (tutti italiani, di cui 4 in carcere ed uno agli arresti domiciliari) responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di plurimi delitti di usura ed estorsione aggravate.

L’indagine, avviata nel settembre 2019, ha tratto origine dall’individuazione di una vittima di condotte usurarie ed estorsive da parte di un gruppo di soggetti ed ha permesso di identificare altre sette persone oggetto dei medesimi reati, tutti commessi dagli stessi soggetti, i quali avevano, tra loro, uno stabile vincolo associativo.

Si tratta di Giuseppe A., un 37enne titolare di un bar a Paullo, Raffaele F., un 51enne di Mediglia considerato dagli inquirenti uno dei capi dell’organizzazione, Vincenzo S., un 58enne originario di Agrigento ma da anni residente a Paullo – l’altro “boss” del gruppo -, sua moglie Mariagrazia, coetanea e messa ai domiciliari, e loro figlio 30enne Giovanni.

L’organizzazione era divisa in maniera gerarchica: Vincenzo S. e Raffaele F. erano i “riferimenti”, gli organizzatori, mentre tutti gli altri si occupavano della riscossione del denaro, con Giuseppe A. che metteva a disposizione proprio il suo bar per gli incontri tra strozzini e “clienti”.

In tre o quattro mesi di lavoro, stando ai calcoli dell’inchiesta , i cinque avrebbero mosso almeno 200mila euro: tutto denaro che avevano prestato alle loro vittime e che era lievitato giorno dopo giorno, di pari passo con le minacce,
e quando le minacce non bastavano, gli arrestati facevano riferimento a una presunta “famiglia di Quarto Oggiaro” che aveva procurato i soldi e che voleva recuperare il denaro, con le buone o con le cattive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.