Fra poco 2 quartieri ostaggio delle telecamere di Area B

Fabrizio c'è Milano

Meno male che la disorganizzazione di Granelli penalizza pure i suoi stessi progetti. Infatti anche il circuito di telecamere che dovrebbe garantire il funzionamento di Area B è in ritardo.

Le telecamere funzionanti ai varchi di ingresso della città sono ad oggi 35 contro le 177 previste a regime. Tuttavia con l’istallazione delle prime telecamere diventa sempre più concreto il rischio di ricevere la comunicazione ufficiale che si è esaurito il bonus di 25 passaggi consentiti. Questo rischio è soprattutto imminente per quei pendolari che entrano ed escono da Milano in auto, essendo le telecamere poste sulle vie di accesso alla città.

Ci sono però due quartieri che sono destinati ad essere colpiti più duramente dalle sanzioni di area B: sono il quartiere Torretta a sud di Milano e il quartiere Ponte Lambro a est di Milano. Questi due quartieri e i loro quasi 20.000 abitanti condividono una triste sorte: saranno le prime cavie e le più colpite dalle multe di Area B.

Purtroppo infatti le telecamere di Area B sono collocate in maniera che ogni auto che entri ed esca da questi quartieri verrà immortalata dalle telecamere.

Dunque se uno circola, magari per qualche serio motivo, con una auto vietata all’interno di Area B in Milano corre solo il rischio di essere multato dai Vigili qualora abbia esaurito il suo bonus di movimenti. Invece i cittadini di Torretta e Pontelambro ogni volta che si muovono da casa sia per andare nel resto di Milano, sia per uscire fuori città saranno costretti a passare sotto un varco e verranno “filmati”. Con un controllo di questo genere è facile prevedere che i milanesi residenti a Torretta e Pontelambro  saranno i primi a esaurire il bonus e a essere prosciugati dalle multe e a essere impediti nelle più elementari libertà.

Io chiederò di cambiare la collocazione delle telecamere in modo che intercettino chi arriva da fuori Milano e non i movimenti interni. Ma non farlo sarebbe proprio una gravissima discriminazione e mancanza di buon senso.

1 thought on “Fra poco 2 quartieri ostaggio delle telecamere di Area B

  1. Siamo tutti dei coglioni a non scendere pesantemente il Piazza contro questo Regime di sorveglianza speciale, che la Sinistra sta mettendo in piedi come una caccia alle Streghe . E ancor più coglioni a credere in modo acritico allo slogan dello Smog e del PM10. Tutti inquadrati come solerti Burattini contro i cambiamenti climatici, idiozia di chi vuole imporre le proprie produzioni di auto elettriche e di chissà quale altro marchingegno. Solo una Sinistra Sovranista è in grado di manipolarci in questo modo, di educarci al Pensiero Unico robotizzato, di lavarci il cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.