Serra di marijuana in casa, in manette studente di ingegneria

Cronaca

Martedì un giovane 26enne, studente di Ingegneria, è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio e coltivazione di marijuana. Oltre a spacciare droghe si era specializzato nel preparare dolci e pane a base di marijuana.
Le indagini della Polizia del Commissariato Villa San Giovanni hanno portato alla luce le attività del giovane che, con i proventi del suo smercio avrebbe anche organizzato un viaggio in Oriente per sviluppare un suo progetto. Quando gli agenti intorno alle 18.30 sono arrivati sotto casa sua, vedendoli lo studente ha tentato la fuga, che però è stata subito bloccata dai poliziotti. Ad una perquisizione della sua abitazione in via Desiderio, e, in seguito, anche di un piccolo laboratorio artigianale in una cantina di via Bassini, la polizia ha trovato una piccola serra di marijuana munita di ventole d’areazione e lampade per creare la temperatura ottimale alla coltivazione. Oltre alla droga sono stati rinvenuti anche bilancini e prodotti per il confezionamento e il taglio dello stupefacente. Lo studente è stato trovato in possesso di oltre 300 grammi di marijuana, confezionati e pronti per lo spaccio e 13 grammi di THC di grande purezza, estratto con gas butano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.