Cantiere MM2 via Pacini – Dopo il blocco della viabilità ora si abbattono anche gli alberi

Milano

Il Consigliere di Municipio 3 Marco Cagnolati interviene ancora una volta attenzionando Palazzo Marino sui danni che i lavori in corso della MM2 stanno provocando in via Pacini, con notevoli disagi per i residenti e devastazione degli alberi presenti in loco.

*

Egr. Sindaco,Egr. Assessori, Egr. Presidente ATM

Per quanto di competenza vi segnalo che dopo il blocco del traffico con il relativo congestionamento in tutta la zona causato dal cantiere per i lavori della MM2 in Via Pacini che sta causando notevoli disagi a tutti i residenti alcuni dei quali sono impossibilitati addirittura a poter utilizzare il proprio passo carraio per uscire ed entrare dai box di loro proprietà, ecco che ora a farne le spese sono gli alberi posti lungo l’asse viario.

Si perché non sembra che questi lavori, promossi da un amministrazione che si definisce green, siano molto rispettosi del verde e delle relative alberature.

Ecco quanto accaduto proprio pochi giorni fa, e quanto purtroppo continua ad accadere probabilmente per una gestione inadeguata del cantiere e della cantierizzazione che tanti disagi ha prodotto e continua a produrre in tutta la zona

Si vedi bene dalle foto allegate come alcuni alberi vengano tranciati a metà ed irrimediabilmente danneggiati dagli argani in movimento e sembra proprio che ben poco importi…

Mi domando, ma quanta attenzione deve richiedere evitare di tranciare una pianta a metà? I lavori in superficie della linea verde devono portare anche a questa devastazione? Delle reti di contenimento e maggiore attenzione avrebbero potuto evitare facilmente  quanto documentato dalle foto allegate.

Ora gli alberi colpiti di certo saranno irrimediabilmente danneggiati, altri necessiteranno di interventi urgenti di potatura e messa in sicurezza per evitare che alle prossime piogge, raffiche di vento o nevicate, possano cadere, ma mi domando come verrà quantificato il danno? Perché anche lo spostamento di materiali e le normali operazioni di cantiere sembrano essere qualcosa di complicato, problematico e dalle conseguenze potenzialmente catastrofiche?

In attesa di conoscere quali provvedimenti verranno intrapresi al fine di fare in modo che i lavori si concludano quanto prima e vengano tutelati sia i residenti che le alberature porgo cordiali saluti

Marco Cagnolati

Consigliere di Municipio 3

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.